Quotidiani locali

L’Azimut si scopre bella anche nella panchina

Volley SuperLega. Stoytchev tiene Urnaut a riposo, Van Garderen match winner   Bossi e Tosi: ottimi ingressi. Franciskovic out. E se Bruno fosse uscito dal campo?

Sono tre punti che valgono doppio quelli conquistati dall'Azimut Modena sul campo della Taiwan Excellence Latina.

Una partita che non ha visto la miglior Modena della stagione, forse a livello di gioco una delle peggiori, ma che evidenziato la grande determinazione del sestetto gialloblù. Chiamati a una reazione immediata dopo la sconfitta contro la Lube, Ngapeth e compagni hanno risposto presente. I tifosi giunti a Latina, e quelli collegati da casa, hanno anche finalmente scoperto la panchina dell'Azimut

L'OLANDESE VOLANTE

Marteen Van Garderen al Pala Bianchini ha giocato la sua prima gara da titolare con la maglia di Modena, risultando il miglior giocatore in campo. Lo schiacciatore olandese ha messo subito la sua firma in questa Azimut, dimostrando di un essere un giocatore importante sul quale poter fare affidamento. In attacco Van Garderen ha dei numeri di altissimo livello, già messi in mostra nelle sue due stagioni alla corte di Ravenna, e contro Latina ha retto perfettamente anche in ricezione, senza dimenticare che è in possesso di un'ottima battuta. L'olandese è qualcosa di più di un terzo schiacciatore e, se continuerà su questa strada, metterà sicuramente in difficoltà Stoytchev nelle scelte future per quanto riguarda i posti 4.

BENE ANCHE BOSSI E TOSI

Nella rosa dell'Azimut ci sono anche altre pedine che potranno rivelarsi importanti nel corso della stagione. Senza dubbio Elia Bossi, entrato ottimamente contro Latina a gara in corso al posto di un Mazzone ancora non al top fisicamente. Bossi da titolare ha vinto uno scudetto e oramai è una sicurezza, ma il centrale triestino è migliorato ancora, soprattutto da un punto di vista mentale, ed in attacco, armato dalle sapienti mani di Bruno, può essere devastante. Anche Tosi è un ricambio di alto livello, che potrebbe essere utilissimo, proprio come successo domenica, nel dare un po' di riposo a Rossini. Il libero ex Perugia è subentrato a Totò per le azioni di difesa e si disimpegnato al meglio.

SE SI AMMALA BRUNO?

Bruno Mossa de Rezende è il palleggiatore più forte del mondo, non ci sono dubbi, ed è impossibile sostituirlo. Tutta Modena prega perché al brasiliano non venga nemmeno un raffreddore nel corso di questa stagione, perché, altrimenti, chi schiererà Stoytchev? Modena, domenica a Latina,
si è presentata senza alzatore di riserva, con Jennings Franciskovic che è rimasto fuori dalla lista dei 14 messi a referto. Il giocatore americano è ancora alle prese con qualche problema fisico, ma la domanda è sorta spontanea: chi avrebbe palleggiato nel caso di uscita di Bruno?

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista