Quotidiani locali

Vai alla pagina su Sassuolo calcio
Sassuolo: congelati  tutti i rinnovi, anche quello di Consigli

US Sassuolo Calcio

Sassuolo: congelati tutti i rinnovi, anche quello di Consigli

Come per Matri e Peluso valutazioni rimandate a gennaio. Cannavaro “saluta” i compagni e adesso deve rescindere 

SASSUOLO La delicata situazione di classifica ha ripercussioni a tutti i livelli. Anche per quanto riguarda i rinnovi di contratto. Congelati gli allungamenti di Matri e Peluso, è finito in frigorifero almeno fino a gennaio anche quello del 30enne portiere Consigli. La bozza prevede un triennale (scadenza 2021) ma la società, alla luce del momento delicato che sta attraversando il Sassuolo, ha deciso di rimandare ogni discorso a gennaio. Pressochè scontato che il rinnovo di Consigli - uno dei punti di forza di questo Sassuolo - venga scongelato, discorso diverso per Peluso e soprattutto Matri. Per quest’ultimo, il cui rendimento continua ad essere al di sotto delle aspettative, sarebbe pronto a tornare alla carica il Parma che l’aveva già cercato negli ultimi giorni della sessione estiva del mercato offrendogli un triennale.

Rimanendo in tema di addii, quanto prima la società ha in programma un incontro con Cannavaro. Il difensore ha deciso di lasciare il Sassuolo a fine dicembre e volare in Cina al Guangzhou Evergrande per lavorare nello staff del fratello Fabio. «Ha già parlato con i vertici del Sassuolo» - aveva dichiarato qualche giorno fa il suo agente Enrico Fedele, lasciando capire che tutto fosse già definito. Al punto che l’altra sera il difensore ha organizzato in un noto locale modenese (da Vinicio) una cena per salutare i compagni. «Per quanto ci risulta Cannavaro è sotto contratto con il Sassuolo fino a giugno e a noi non ha ancora detto nulla di ufficiale» - la secca risposta della società che non deve aver preso benissimo la decisione di Cannavaro. Schermaglie che si risolveranno con la risoluzione anticipata del contratto. Iachini, come avvenuto in Tim Cup e contro il Crotone in campionato, ha già puntato su Goldaniga come partner di Acerbi. Ma in ogni caso, vista la carenza di centrali in organico e il lungo infortunio di Letschert, il Sassuolo dovrà forzatamente tornare sul mercato e i nomi più gettonati sono quelli di Paletta, Tonelli e Maksimovic. Per quanto riguarda l’attacco, sondata la Juventus per avere Orsolini (che non ha spazio nell’Atalanta), radiomercato segnala il Sassuolo sulle tracce di D’Alessandro, che proprio il club bergamasco ha prestato al Benevento.


Il futuro di Domenico Berardi si intreccia con quello di Paolo Cannavaro e il Napoli. I partenopei vorrebbero l’esterno neroverde già a gennaio e, sapendo che il Sassuolo è a caccia di un difensore centrale per rimpiazzare l’ex capitano del Napoli in partenza per la Cina, hanno messo sul piatto uno tra Tonelli e Maksimovic (più soldi). In alternativa resta sempre valida l’opzione Giaccherini, esterno d’attacco che con Sarri non riesce a trovare spazio. Tutto, ovviamente, è legato alla volontà di Berardi. Nell’ultima uscita con il Crotone ha mostrato timidi segnali di ripresa ma, col suo entourage, sta valutando l’ipotesi di cambiare aria già a gennaio. Con la Roma di mister Di Francesco alla finestra (possibile la formula del prestito oneroso fino a giugno magari con obbligo di riscatto) al momento è il Napoli la società più

determinata a mettere le mani su Berardi, con Sarri convinto di poterlo rigenerare. Ovviamente la valutazione dell’attaccante - per il quale in estate il Sassuolo chiedeva una cifra oscillante tra i 35-40 milioni - è precipitata intorno ai 15.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro