Quotidiani locali

Vai alla pagina su Modena calcio
Modena, i baby tornano ad allenarsi «Il più bel regalo»

Modena Calcio

Modena, i baby tornano ad allenarsi «Il più bel regalo»

Dall’Omo: «Ringrazio Guerzoni, Credi, Sanguanini, Braiati, le famiglie e i volontari, dispiace però per i più grandi»

Il salvataggio di tre annate del settore giovanile del Modena è andato a buon fine, così ieri i piccoli canarini classe 2005, 2006 e 2007 sono tornati ad allenarsi dopo una settimana in cui tutto sembrava finito. Si sono ritrovati alla Pol. Saliceta San Giuliano con i tecnici Leonardo Cavallieri e Marino D’Aloisio e nel nuovo anno potranno continuare a vestire la maglia gialloblù nei rispettivi campionati: i 2005 in quello regionale Under 13 Pro, i 2006 e i 2007 con un’unica squadra negli Esordienti provinciali 1° anno. Altri quaranta giovani atleti sono stati dunque salvati dal fallimento, dopo i 158 della scuola calcio, per merito della neonata Asd Modena 1912 e del suo coordinatore Fabio Dall’Omo.

«Vedere questi ragazzi allenarsi di nuovo con il sorriso – racconta proprio dall’Omo – è stato il più bel regalo che si potesse ricevere. A differenza dei bambini della scuola calcio, che fortunatamente siamo riusciti a tenere lontano da ogni discorso sul fallimento, i 2005, 2006 e 2007 hanno vissuto sulla loro pelle un clima pesante, la sensazione di aver perso ogni possibilità di concludere i campionati con la maglia del Modena. Quando ho capito che si poteva fare qualcosa per loro, ho moltiplicato i miei sforzi. Venerdì sarò di nuovo a Bologna, nella sede del comitato regionale della Figc, per la nuova matricola federale. Il mio lavoro sarebbe stato vano se accanto a me non avessi trovato persone che ci hanno aiutato tanto e che mi sento solo di ringraziare: l’assessore Giulio Guerzoni, i presidenti della Figc provinciale e regionale, Vincenzo Credi e Paolo Braiati, e il vicepresidente regionale Dorindo Sanguanini. Insieme a loro, le famiglie dei bambini, il neo presidente dell’Asd Modena 1912 Massimiliano Pizzi, gli sponsor e i volontari del settore giovanile, che si sono tutti spostati nella nostra realtà. Questo patrimonio non andava disperso e credo fortemente che debba rappresentare la base per il Modena del domani, un Modena dei modenesi. Ho però anche un po’ di rammarico per non essere riusciti a salvare tutte le formazioni del vivaio».

Amarezza legittima, ma da coordinatore della scuola calcio Dall’Omo ha fatto abbondantemente il suo, anzi, anche di più: «Stiamo continuando a incontrare sponsor, ormai abbiamo la copertura integrale delle spese per arrivare a fine stagione. Andiamo avanti con entusiasmo e con la gioia di vedere che su 158 bambini della scuola calcio nessuno se ne è andato e che altri 40 ragazzini anziché svincolarsi hanno voluto proseguire l’attività con la maglia del Modena. Con la scuola calcio abbiamo riempito
6 pullman prima per andare ad affrontare la Juventus e poi il Milan, abbiamo festeggiato il Natale con una festa al Forum Monzani molto partecipata, l’altra sera è venuto Luca Toni a fare una sorpresa ai bambini. Per tutti noi il Modena è ancora vivo».

Marco Costanzini

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro