Quotidiani locali

Rachele Barbieri, obiettivo Mondiale

Ciclismo. La fuoriclasse di Serramazzoni: «Sogno un grande 2018, a partire dalla rassegna iridata su pista in Olanda»

«Se c’è un anno che mi ha davvero regalato tante emozioni, questo è stato il 2017. Emozioni che porterò per sempre con me nella carriera sportiva, ma anche nella mia vita».

Rachele Barbieri, 21 anni il prossimo 21 febbraio, ha fatto sognare Modena e l’Italia intera, non solo perché capace di conquistare la maglia iridata nello scratch, ma per il modo sempre impeccabile di porsi nei confronti di chi la segue e la sostiene.

«È vero, posso dire di aver salutato un 2017 che mi ha regalato mille sensazioni! Tutti pensano al Mondiale e a quel trionfo, che anche oggi per me sono una gioia immensa, ma non c’è stato solo il mondiale nel mio 2017».

Per la campionessa di Stella di Serramazzoni inizia un 2018 che si annuncia ricco di nuove sfide. «Il 2018 sarà un anno molto impegnativo, su questo non ho dubbi, ma al tempo stesso le Fiamme Oro e la Wiggle, la mia nuova squadra, sono certa che mi permetteranno di concentrarmi al meglio su quelli che saranno i miei obiettivi».

Il primo nell’agenda di Rachele non è poi tanto lontano.

«Parteciperò al Mondiale in pista che si svolgerà a marzo in Olanda, come sempre non sarà facile, ma cercherò di confermarmi».

«Nel mese di luglio, poi - continua Rachele - inizieranno le qualificazioni alle Olimpiadi di Tokyo del 2020. Per questo il 2018 sarà già un anno fondamentale perché credo che

partecipare ai Giochi sia il sogno di ogni atleta ed è anche il mio».

«Ringrazio tutte le persone che mi sono sempre vicine - conclude Rachele - i miei genitori, mia sorella Rebecca, la mia famiglia e i miei amici.Auguro a tutti un soddisfacente 2018».

 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon