Quotidiani locali

Vai alla pagina su Carpi calcio
Il sogno di Melchiorri: «Voglio fare bene e conquistare Carpi»

Carpi Calcio

Il sogno di Melchiorri: «Voglio fare bene e conquistare Carpi»

«Darò il massimo per essere riscattato dal club in estate. Ritrovo Mbakogu: siamo diversi, non ci pesteremo i piedi»

CARPI E alla fine arrivò il giorno di Federico Melchiorri. Il lungo inseguimento che si è concluso a inizio settimana è stato sancito dalla classica conferenza stampa di presentazione. Al banco, di fronte alla stampa, l’attaccante marchigiano e Matteo Scala, direttore generale del Carpi. Quest’ultimo, al fianco prima di Giuntoli e poi di Romairone, da diverso tempo era sulle tracce del calciatore neo 31enne. «Lui voleva il Carpi e noi volevamo lui – le parole proprio di Scala – quando in estate non abbiamo concluso l’affare ci eravamo dati una parola. Essere qui oggi testimonia il fatto che ci sono ancora dei valori nel mondo del calcio». Dopo la doverosa presentazione il palcoscenico, si fa per dire, è tutto di Melchiorri.

STORIA INFINITA

Si diceva del lungo inseguimento iniziato nell’era Giuntoli e proseguito con Romairone. Lo scorso agosto, poi, l’affare sembrava fatto. Prima di un passo indietro che l’attaccante spiega così: «Semplicemente non avevo recuperato completamente il problema al ginocchio. Praticamente non sarei stato a disposizione per larga parte del girone di andata e per questo ho preferito rimanere a Cagliari per terminare le cure necessarie. Con il Carpi comunque il filo è sempre stato diretto, non a caso appena il mercato si è riaperto abbiamo trovato immediatamente l’accordo. Non ho preso in considerazione altre proposte, sapevo che c’erano i biancorossi ad attendermi e io attendevo loro».

FUTURO BIANCOROSSO

Operazione di mercato importante quella chiusa dal club di via Marx. Prestito oneroso, circa 200mila euro, e diritto di riscatto nel caso da esercitare per 1,3 milioni. «Se dovessi scegliere ora cosa fare in futuro non avrei dubbi, anzi la scelta l’ho già fatta. In questa seconda parte di campionato farò tutto quello che è possibile per convincere il Carpi a confermarmi anche per i prossimi campionati. In tutti questi anni, come abbiamo detto, la dirigenza biancorossa ha dimostrato di tenere parecchio a me. Mi hanno cercato con costanza e insistenza, non mi resta altro che ripagare tutta questa fiducia. Anche oggi ho ricevuto una bella accoglienza, mi ha fatto molto piacere».

OBIETTIVI

Obiettivo restare a Carpi, ma non solo. Ci sono traguardi da tagliare con la squadra e, perché no, anche a livello personale: «Sinceramente – continua Melchiorri – sono un tipo che bada al sodo e al lavoro quotidiano. Non mi sono prefissato un numero di gol o cose simili. Ovviamente spero di giocare, di ritagliarmi i miei spazi e di essere d’aiuto ai compagni. Non potrebbe essere altrimenti visto che sono reduce da un lungo periodo di stop.

Per quanto riguarda la squadra non mi sento di aggiungere altro agli obiettivi che la società si è data per la stagione in corso. Per quanto fatto negli ultimi tempi, il Carpi ha dimostrato di valere una classifica medio alta. Per questo non mi stupiscono i 29 punti ottenuti sino ad ora».

IN COPPIA CON JERRY

Melchiorri ritrova a Carpi diversi ex compagni, tutti incrociati ai tempi del Padova. E così oltre a Colombi e Jelenic, l’attaccante di Treia duetterà nuovamente con Mbakogu: «Non vedo l’ora, insieme possiamo fare bene. Siamo due giocatori

che per caratteristiche non si pesteranno i piedi. Attualmente la condizione è buona, da alcuni mesi mi alleno regolarmente senza troppi problemi. Ovviamente mi manca ancora il ritmo partita, normale visto che da un po’ di tempo non gioco una gara completa».


 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon