Quotidiani locali

Il Sassuolo bussa per il prestito di Maksimovic

Chiesto al Napoli il duttile difensore. Per l’altro centrale  da inserire in rosa restano in lizza De Maio e Andelkovic

Un difensore sicuro e un altro probabile, vista la volontà di accontentare Gazzola, che ha chiesto di essere ceduto al Parma. È questa la linea impostata dal Sassuolo per il mercato di riparazione: un centrale arriverà quindi certamente ma si cerca anche un difensore in grado di coprire entrambi i ruoli della retroguardia, sia in mezzo che eventualmente da laterale destro. È in questo scenario che da Napoli rimbalza il nome di Nikola Maksimovic. Acquistato nel 2016, pagato la bellezza di 20 milioni, con Sarri il 26enne difensore serbo non ha mai trovato spazio, collezionando giusto una manciata di presenze con la maglia azzurra. Per non disperdere l’investimento fatto, la società partenopea pensa ad un prestito, con l’idea di riportare Maksimovic alla base già a giugno. Il serbo s’è affermato come centrale ma in passato ha ricoperto anche il ruolo di esterno destro, anche a centrocampo: il suo arrivo in neroverde liberebbe quindi anche Gazzola, che ha già comunicato alla società l’intenzione di accettare l’offerta del Parma. L’eventuale partenza di Maksimovic esclude la cessione di un altro possibile obiettivo del Sassuolo, Tonelli, che resterebbe quindi a Napoli come quarto centrale. Dal club partenopeo filtrano conferme sull’interesse del Sassuolo per il centrale serbo, che piace comunque ad altri club, in Italia e in Bundesliga: ecco perché il Sassuolo potrebbe mettere sul piatto un possibile accordo di massima con il Napoli per Politano, da concretizzare in estate. La pista Maksimovic non esclude comunque le altre già battute dal Sassuolo in questa fase iniziale di calciomercato per tamponare la falla in difesa: Sinisa Andelkovic e Sebastian De Maio - su quest’ultimo è forte anche l’interesse della Spal - restano gli altri possibili candidati per il ruolo di primo rinforzo di gennaio. Difficile che si muova invece qualcosa, almeno in questa fase, per l’attacco. Lo scenario potrebbe cambiare sul finire del mercato, se dovesse arrivare un’offerta per Falcinelli tale da consentire al Sassuolo di cercare l’affondo per Lapadula, più abbordabile rispetto ad altri nomi (ad esempio Babacar). Ma anche in uscita dovrebbe muoversi poco o nulla. Detto di Gazzola - il Parma propone al terzino neroverde un contratto fino al 2019, con rinnovo automatico in caso di promozione - Matri e Peluso sembrano
destinati a restare in neroverde, anche se il Sassuolo non ha ancora formalizzato l’attesa proposta di rinnovo per i due esperti giocatori. Tre le operazioni “minori” ufficializzate nelle ultime ore, il prestito dell’attaccante Bruschi al Cuneo.

Giacomo Gullo

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon