Quotidiani locali

Vai alla pagina su Modena calcio
Summit per il Modena, Gentiloni permettendo

Modena Calcio

Summit per il Modena, Gentiloni permettendo

Muzzarelli ha convocato gli imprenditori che hanno dato disponibilità  per rifondare il club, ma la visita del premier potrebbe far saltare l’incontro

MODENA Oggi nel tardo pomeriggio è in programma l’atteso summit in Comune tra il sindaco Muzzarelli e gli imprenditori di Modena che avevano anticipato all’amministrazione comunale la disponibilità ad attivarsi per far rinascere il Modena e il calcio cittadino. Muzzarelli ha chiamato, quindi, tutti a raccolta per giocare finalmente a carte scoperte e fare la conta di chi ci sta realmente. Tra i primi nomi ci sono quelli di Paolo Galassini (Usco) e Gianlauro Morselli (Emiliana Serbatoi), i due imprenditori che hanno creato il bel giocattolo della Rosselli Mutina, società che sta veleggiando nelle primissime posizioni del campionato di Eccellenza e intenzionata a conquistare la serie D con l’ennesima promozione consecutiva. La Rosselli Mutina gioca già al Braglia e la serie D sarebbe proprio la categoria da cui potrebbe ripartire un nuovo Modena. All’incontro parteciperà anche Carmelo Salerno (Safim), l’architetto che a più riprese e fino all’ultimo ha cercato di acquistare il Modena da Caliendo. Presenza importante anche quella di Luca Toni: il campione del mondo di Stella di Serramazzoni sta lavorando di sua iniziativa e potrebbe mettere sul piatto le risorse rintracciate.

Nelle intenzioni di Muzzarelli e Guerzoni ci sarebbe quella di creare una realtà economica solida, una specie di Ghirlandina Sport, in grado di sostenere brillantemente la rifondazione del Modena Calcio. Tra i nomi che circolano anche quello di Giacobazzi della Donelli Vini. Ma nel taccuino di Muzzarelli ce ne sono altri e non è da escludere che il sindaco possa avere un asso nella manica. Che potrebbe essere una discesa in campo a piedi pari di Usco se Massimo Galassini, già dentro a Ghirlandina Sport, deciderà di affiancare il fratello Paolo nell’avventura calcistica.

Riunione quindi regolarmente in programma e confermata che potrebbe, però, saltare in extremis per la visita a sorpresa del premier Gentiloni in città prevista per le ore 15. Muzzarelli dovrebbe liberarsi in tempo, ma il blitz del premier potrebbe far saltare i piani del sindaco.

Intanto è al lavoro il gruppo legato a Gianpiero Samorì che continua a precisare con decisione di essere coinvolto solo per la parte professionale. Una compagine

formata da quattro imprenditori modenesi, più uno di fuori città, impegnata a costituire una nuova società che poi possa presentarsi al sindaco Muzzarelli per chiedere il gradimento del Comune e andare successivamente all’asta per l’acquisizione del marchio del Modena FC 1912.
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon