Quotidiani locali

Vai alla pagina su Modena calcio
Toni: «Strada lunga, ci siamo contati»

Modena Calcio

Toni: «Strada lunga, ci siamo contati»

«Un’iniziativa lodevole, ora bisogna accelerare». Grani: «Pronto ad aiutare». Samorì: «Adesso l'asta per il marchio»

MODENA Giuliano Grani e Luca Toni sono arrivati in tandem negli uffici del Comune. Nome nuovo quello dell’imprenditore che nelle stagioni passate aveva legato le sue aziende al volley:«Una riunione alla quale ho partecipato per l'amicizia con il sindaco Muzzarelli e l'assessore Guerzoni. Gli stessi che hanno esposto e chiarito la situazione del Modena che potrà nascere. Allo stesso tempo Grassani e Trenti hanno spiegato i tecnicismi della situazione. Ho trovato imprenditori interessati e penso che sia importante la presenza di Luca Toni. Una figura del genere è una grande opportunità per chi vorrà ricostruire il Modena. Sono comunque i primi incontri, sarà lunga dal punto di vista tecnico. Per esperienza ritengo sia fondamentale individuare un capo che sia al comando della società. Questo è importante, soprattutto in ambito sportivo». Dunque ecco quello che potrebbe essere il ruolo di Grani nella costruzione del nuovo Modena: «Come detto sono venuto perché invitato. Sinceramente ho molti impegni e farei fatica ad assumerne altri. Sono comunque a disposizione per aiutare una società seria, magari con una sponsorizzazione alla quale potrei aggiungere la mia esperienza in ambito sportivo». Disponibile a prestarsi ai microfoni anche Luca Toni. Il campione del mondo ed ex calciatore gialloblù ha così commentato le due orette passate in Piazza Grande: «Un’incontro per capire le intenzioni di chi era seduto al tavolo. Si è dunque parlato per decifrare chi effettivamente ha la voglia di essere il nuovo Modena. Siamo ancora all’inizio e la strada è parecchio lunga, almeno ci siamo guardati in faccia. Chi è interessato adesso lo farà capire, bravo il sindaco a programmare questa riunione. Senza ombra di dubbio è un primo passo importante perché prima si parte meglio è. Non so se ci sia la possibilità di unire le forze, chi ci sarà deciderà. Per ora è stata solo una chiacchierata».

SAMORI' Sul summit di ieri in Comune, ecco una nota di Gianpiero Samorì, l’avvocato che rappresenta l’altro gruppo intenzionato a far rivivere il Modena Calcio formato da quattro imprenditori modenesi e da uno di fuori città di cui ancora non si conoscono i nomi. “L’incontro in Comune con ipotetici e possibili investitori per il rilancio del Modena Calcio è un’iniziativa meritoria del sindaco che consentirà la costituzione di una compagine societaria il più solida possibile. Per quanto riguarda i quattro imprenditori modenesi che rappresento, di assoluta solidità patrimoniale e di indiscusso curriculum reputazionale, preferiscono seguire le norme di legge vigenti. Ho sollecitato, infatti, il dottor Claudio Trenti a bandire, nei tempi più rapidi possibili, l’asta per la vendita del marchio, asta alla quale il gruppo che rappresento parteciperà per acquistarlo. Tuttavia, qualora gli importanti imprenditori modenesi convocati dal sindaco Muzzarelli dispongano di superiori risorse finanziarie che consentano loro di aumentare esponenzialmente l’offerta, la città e i creditori del Modena non

potranno che ringraziarli. L’importante è che il curatore faccia presto perché subito dopo l’asta bisognerà che anche il Comune rilasci la disponibilità del campo per poter così partire con la scelta di direttore sportivo, allenatore e giocatori per essere pronti il primo luglio prossimo”.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori