Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Addio al secondo posto, ma il terzo è blindato

Si ritroverà quest'oggi in palestra l'Azimut Modena, dopo aver usufruito di un giorno di riposo successivo alla sconfitta sul campo di Milano. Un passo falso che posiziona l'Azimut in una sorta di...

Si ritroverà quest'oggi in palestra l'Azimut Modena, dopo aver usufruito di un giorno di riposo successivo alla sconfitta sul campo di Milano. Un passo falso che posiziona l'Azimut in una sorta di limbo, con la regular season gialloblù che, al netto di scossoni inaspettati, non ha più tanto da dire. Modena infatti è certa del terzo posto visto che vanta dieci punti di vantaggio su Trento e su Verona, attualmente in lotta per la quarta piazza; ma Modena, inoltre, è anche quasi certa che non p ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Si ritroverà quest'oggi in palestra l'Azimut Modena, dopo aver usufruito di un giorno di riposo successivo alla sconfitta sul campo di Milano. Un passo falso che posiziona l'Azimut in una sorta di limbo, con la regular season gialloblù che, al netto di scossoni inaspettati, non ha più tanto da dire. Modena infatti è certa del terzo posto visto che vanta dieci punti di vantaggio su Trento e su Verona, attualmente in lotta per la quarta piazza; ma Modena, inoltre, è anche quasi certa che non potrà raggiungere il secondo posto occupato adesso dalla Lube, perché Junatorena e compagni hanno quattro lunghezze di vantaggio e hanno due vittorie totali in più (18 contro le 16 canarine), decisive in caso di arrivo a pari punti. I playoff incombono (inizieranno domenica 11 marzo con gara 1 dei quarti di finale) e l'Azimut ha la priorità di ritrovarsi in campo se vorrà lottare ad armi pari per accaparrarsi un posto all'interno della finale scudetto. Questo mese è fondamentale per la post season dell'Azimut, anche se le premesse non sono delle migliori visto che Stoytchev, prima di iniziare un qualsiasi allenamento, dovrà fare la conta dei presenti per vedere chi c'è e chi non c'è.

Un mese di lavoro per recuperare tutti gli infortunati e far arrivare al top della forma Ngapeth e Bruno, gli unici giocatori della rosa gialloblù capaci di fare la differenza e che saranno decisivi quando le partite varranno lo scudetto, l'unico obiettivo rimasto alla portata di Modena. (f.c.)