Quotidiani locali

Bologna-Sassuolo, domenica al Dall’Ara il derby tra deluse

Per i neroverdi 2 punti in 5 partite con un solo gol segnato I rossoblù vengono da 5 sconfitte nelle ultime 6 giornate 

Se Sassuolo piange, Bologna certo non ride: ad una prima occhiata, il prossimo derby emiliano ha premesse ben poco esaltanti per entrambe le contendenti. Neroverdi e rossoblù sono due facce della stessa crisi, di gioco e di risultati: per questo la posta in palio domenica al Dall’Ara va oltre i tre punti.

2018 PIÙ NERO CHE VERDE

Arrivati a metà febbraio, il 2018 del Sassuolo non ha ancora assaporato una gioia da tre punti. E il pareggino interno col Cagliari non ha di certo migliorato le statistiche deprimenti dell’ultimo periodo neroverde. Due soltanto i punti conquistati nelle ultime cinque giornate di campionato, un solo gol segnato nel 2018. E questo è proprio il tasto più dolente, la lacuna più evidente del Sassuolo 2017-18, che oggi “vanta” il peggior attacco del campionato, dopo il sorpasso operato dal fanalino di coda Benevento. L’acquisto di Babacar e la resistenza ad oltranza su Politano per il momento non hanno invertito il trend offensivo di una squadra che sembra aver smarrito del tutto la via del gol.

BOLOGNA IN AFFANNO

Ma l’anno nuovo è cominciato sotto i peggiori auspici anche per i rossoblù di Roberto Donadoni, che sono davanti ai neroverdi di quattro punti ma vivono problemi assai simili. Nelle ultime sei giornate sono arrivate cinque sconfitte, sette su nove allargando la retrospettiva: e quella contro l’Inter è la terza consecutiva. Se non è caduta libera, poco ci manca. La difesa balla parecchio (37 i gol subiti) e contro il Sassuolo sarà priva di Masina e Mbaye, squalificati dopo le espulsioni rimediate a San Siro contro l’Inter. A proposito di squalificati, domenica mancherà anche l’argentino Rodrigo Palacio, il giocatore a cui spesso s’è aggrappato l’undici di Donadoni nei momenti più complicati. Ma il cartellino giallo contro l’Inter gli costerà un turno di stop. Proprio l’ex commissario tecnico è al centro delle critiche per i risultati che latitano, al pari del gioco, e per la gestione di Destro, anche domenica scorsa in panchina: ma lo stop disciplinare a Palacio dovrebbe riaprirgli le porte dell’undici titolare proprio contro il Sassuolo.

PATRON PERPLESSI

A calmare le acque in settimana a Bologna dovrebbe arrivare il patron Saputo, che domenica sarà in tribuna ad assistere al derby tra Bologna e Sassuolo. Anche lui dovrà fare i conti con la delusione che, sulla sponda neroverde, Squinzi ha già espresso nel post Cagliari senza troppi giri di parole. L’unica consolazione per entrambi è che il terzetto che chiude la graduatoria continua a mantenere un andamento lento che facilita il compito di Sassuolo e Bologna. Il distacco dal terzultimo posto è ancora,

rispettivamente, di dieci e sei punti: comunque non abbastanza per sentirsi del tutto tranquilli, quando alla fine del torneo manca buona parte del girone di ritorno. E resta da capire per quanto tempo neroverdi e rossoblù potranno permettersi di campare sulle disgrazie altrui…

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon