Quotidiani locali

Il Carpi recupera Jerry Mbakogu e riabbraccia Jelenic

L’attaccante nigeriano ha smaltito il virus influenzale In gruppo si rivede anche il centrocampista sloveno

Ripresa degli allenamenti in casa Carpi e subito una buona notizia per mister Antonio Calabro che ritrova un elemento fondamentale per le economie della squadra. Regolarmente con il resto del gruppo ha infatti lavorato pure Enej Jelenic. Il duttile centrocampista da un po’ di tempo era costretto a terapie e a sedute specifiche per risolvere un problema ad un piede. Infortunio non grave, ma comunque decisamente fastidioso quello che ha costretto l’esterno ad una lunga sosta ai box. La sua ultima apparizione infatti era targata ottobre 2017, per essere più precisi la sfida giocata sul campo della Ternana alla fine del mese (0-0 il risultato finale). Una tegola, questo stop forzato, arrivata in un momento positivo per il calciatore acquistato dal Livorno.

Nello spezzone iniziale della stagione in corso, Jelenic aveva collezionato 12 presenze tutte da titolare e segnato le prime sue reti con la maglia del Carpi (la doppietta contro il Cesena dell’ex Castori). A questi gol, poi, aveva aggiunto anche prestazioni decisamente positive che lo avevano portato ad occupare il ruolo di “intoccabile” nello scacchiere di Calabro. Lo stesso Calabro che in alcune circostanze lo aveva spostato dalla fascia per occupare la posizione di mezzala nel centrocampo a cinque. Una nuova mansione nella quale Jelenic si era trovato immediatamente a proprio agio. Adesso il 25enne sloveno avrà una settimana intera per riprendere confidenza con i carichi di lavoro e forzare un pizzico la sua attività. Difficile, comunque, vederlo già a disposizione per la trasferta pugliese in programma questo sabato. Il suo rientro, anche solo per l’allenamento settimanale, rappresenta comunque una buona notizia per il Carpi. Come detto, archiviato il capitolo Jelenic, la squadra si è ritrovato a Fiorano dopo la domenica di riposo. Mirino già puntato sulla gara di Foggia con Calabro che ha potuto contare anche sul rientro a pieno regime anche di Belloni (risolti i problemi muscolari che lo avevano bloccato da un paio di turni) e di Mbakogu. L’attaccante nigeriano si è lasciato alle spalle il virus che lo aveva costretto a fermarsi prima della sfida alla Cremonese. La seduta sul terreno in sintetico del “Ferrari” si è

aperta con una fase di riscaldamento, proseguita con esercitazioni di potenza aerobica a secco e con il pallone e chiusa da partite a campo ridotto. Anche per la giornata odierna è previsto un allenamento mattutino sempre al campo sportivo di Fiorano.

Enrico Ballotti

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon