Quotidiani locali

Il Sassuolo si aggrappa alla cabala del Dall’Ara

Serie A. I neroverdi non hanno mai perso a Bologna e sperano che la storia si ripeta anche domani. E i felsinei in casa hanno incassato ben sei sconfitte

Il Sassuolo si aggrappa… al Dall’Ara. Nel derby emiliano di domani, il momentaccio dei neroverdi si specchia nelle difficoltà dei rossoblù. Che in comune col Sassuolo, oltre ad un inizio di 2018 tutt’altro che indimenticabile, hanno anche il rendimento casalingo da piena zona retrocessione: sono ben sei le sconfitte maturate tra le mura amiche per i rossoblù in questo campionato. Stesso numero di ko interni del Sassuolo, che proprio come il Bologna a conti fatti risulta ben più efficace in trasferta, quando tocca all’avversario fare la partita e si può agire di rimessa. L’avvento di Iachini sembrava almeno in parte aver spezzato questo trend ma l’inizio d’anno ha fatto ripiombare i neroverdi in una carenza di risultati preoccupante. Difficoltà analoghe sono quelle palesate dal Bologna nell’ultimo periodo. Ma se il Dall’Ara in questa stagione è risultato terra di conquista per tanti (come del resto il Mapei, che all'andata vide festeggiare anche i rossoblù), va detto che al Sassuolo lo stadio felsineo ha sempre portato bene: nei tre precedenti nell’impianto bolognese, infatti, Magnanelli e compagni non hanno mai perso, pareggiando due volte e strappando anche un successo, firmato Floro Flores, nella stagione 2015-16. A Bologna, poi, il Sassuolo debuttò con uno zero a zero nella gara che sancì il ritorno di Di Francesco sulla panchina neroverde dopo l’esonero e il primo passo nella remuntada che portò alla clamorosa salvezza il primo anno in serie A. Ricapitolando: il Dall’Ara quest’anno è tutto tranne che un fortino inespugnabile e a Bologna il Sassuolo non ha mai perso. Ma lo stesso Sassuolo non centra il botto da tre punti in trasferta da un paio di mesi ormai e contro i rossoblù non vince da quello 0-1 del 29 agosto del 2015, griffato Floro. Ce n’è abbastanza per provare con forza a rinverdire la buona tradizione neroverde a Bologna: Destro e compagni permettendo, naturalmente.

DAL CAMPO. Allarme rientrato per i vari Biondini, Missiroli e Matri che giovedì avevano svolto parte della sessione di lavoro separati dal resto del gruppo per motivi fisici. Ieri il terzetto s’è allenato regolarmente insieme a tutta la rosa

a disposizione di Iachini, ad eccezione di Letschert: il difensore olandese sarà l’unico assente tra i neroverdi domenica. Diversa la situazione dei rossoblù che, oltre all’infortunato Verdi, devono rinunciare agli squalificati Masina, Mbaye e Palacio.

Giacomo Gullo

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro