Quotidiani locali

L’Inter è in sonno Il Genoa ha il cuore e realizza il colpo

Prestazione negativa dei nerazzurri, pur con molte assenze Ranocchia infila la sua porta, gran traversa e bis di Pandev

GENOVA. L’Inter affonda, brutta più del solito, a Genova. I rossoblù spingono dall’inizio i milanesi nella loro metà campo: al 9’ Skriniar permette il recupero di Pandev, che calcia da posizione defilata: Handanovic salva i suoi con un intervento di piede. All’11’ Pandev crossa dalla fascia per Hiljemark: l'ex Palermo manca l'aggancio col pallone che rimbalza sull'erba prima di stamparsi sul legno. L’Inter reagisce e al 31’ è insidiosa con Candreva; Cancelo crossa dalla destra, Rossettini respinge sui piedi dell'ex Lazio, che calcia col destro: Perin si allunga e devia in calcio d'angolo. Dopo una gomitata a Galabinov che solo Fabbri non vede Ranocchia fa la frittata al 45’: Zukanovic crossa in area, dove Skriniar respinge di piede centrando Ranocchia: il pallone rimbalza sul ginocchio del capitano nerazzurro e si infila in rete.

Nella ripresa al 14’ il raddoppio: calcio d'angolo di Hiljemark, Laxalt raccoglie al limite dell'area e pesca Pandev, che controlla all'altezza

del dischetto e supera Handanovic col mancino. L’Inter prova a reagire a al 29’ il dribbling di Rafinha che serve Karamoh che dà a Candreva, anticipato all'ultimo da Zukanovic. Al 33’ Eder controlla e calcia a giro: Rossettini salva sulla linea e respinge di testa. Poi il vuoto.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro