Quotidiani locali

Vai alla pagina su Modena calcio
Festa Accademia con Sandrone Mayer, Pasino, Guerzoni e i tifosi

Modena Calcio

Festa Accademia con Sandrone Mayer, Pasino, Guerzoni e i tifosi

A Saliceta festa di carnevale ricca di entusiasmo e ospiti -  anche una ventina di ultras - per gli oltre 200 canarini dell’Accademia Modena 1912

MODENA Festa di carnevale ricca di entusiasmo e ospiti – anche una ventina di ultras – per gli oltre duecento giovani canarini dell’Accademia Modena 1912. Nel ristorante della Pol. Saliceta San Giuliano si è respirata una ventata d’aria fresca in uno dei momenti più tristi e bui del calcio modenese, tra nostalgia e speranza. Proprio l’Accademia Modena 1912 ha impedito che il filo fosse del tutto spezzato dal fallimento, mantenendo quanto di sano c’era nel vecchio club canarino e ponendosi come trait d’union tra presente e futuro. Il tutto con un solo obiettivo: dimostrare che il Modena è vivo, ancor prima di rinascere sotto forma di una nuova società.

Rubens Pasino, chiamato per l’occasione dagli amici Mauro Mayer e Fabio Dall’Omo, è stato osannato come se avesse ancora in dosso la maglia numero 10 anche da bambini che non erano nati quando la storia gialloblù raccontava il mito della Longobarda. Quegli stessi bambini che hanno scoperto dalle parole dell’assessore Giulio Guerzoni di poter presto calcare il prato del Braglia: «Grazie all’enorme impegno dell’Accademia – ha sottolineato – lo stadio riaprirà per ospitare la festa di fine stagione e i camp estivi. Chi ha salvato anche più di quanto fosse possibile salvare da una pagina nera come il fallimento merita solo massimo rispetto e sostegno».
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro