Quotidiani locali

Cerciello striglia la Liu Jo: «A Firenze toccato il fondo»

Cerciello striglia la Liu Jo: «A Firenze toccato il fondo»

Il presidente: «Sono più che amareggiato, queste giocatrici sono trattate come regine, è ora che si diano una svegliata» 

Spalle al muro: il presidente Vincenzo Cerciello cerca di scuotere la Liu Jo dopo la sanguinosa sconfitta subita a Firenze contro Il Bisonte.

«Come mi sento? E come volete che possa sentirmi dopo uno 0-3 del genere? Passi per il 2-3 in casa contro Conegliano, perdere nello sport ci sta sempre, per carità, ma non come abbiamo fatto noi domenica».

Dall’analisi allo sfogo il passo è breve, come inevitabile che sia.

«Credo che le sole responsabili di questa situazione siano le giocatrici che non rendono per quello che riteniamo sia il loro valore. Sono molto stanco di vedere che queste ragazze sono trattate in tutto e per tutto come vere regine, poi vanno in campo e offrono prestazioni sconcertanti come contro Firenze. Credo sia il caso che tutte si siano una svegliata e che lo facciano in fretta perché il tempo passa e i risultati non sono quelli che meriterebbero la società e tutti i tifosi che credono in loro».

E il presidente non si ferma e rincara la dose.

«Volete che vi dica cosa penso? Evidentemente il problema non era l’allenatore, perché anche cambiando quello (Gaspari con Fenoglio ndr), anche dando la scossa all’ambiente, il trend però non è cambiato».

Un j’accuse che entra poi nei dettagli.

«Alla società è stato detto che era necessario rinforzare la squadra e non si è certo tirata indietro, siamo intervenuti, abbiamo portato nuove giocatrici a Modena, ma i risultati per ora sono sotto gli occhi di tutti. Care ragazze, siete professioniste, io vi dico che dovete trovare la forza e gli stimoli per onorare di più e meglio la maglia della Liu Jo».

Anche un anno fa furono i play off a portare una svolta alla stagione della Liu Jo.

«Io ci credo, se è questo che volete sentirvi dire, ma devono crederci anche loro perché quando vedo facce come quelle di Firenze il dubbio è che siano loro per prime a non crederci. E allora è inutile fare conti e dire dobbiamo arrivare quarti o quinti, perché se la squadra è davvero quella vista domenica scorsa non è importante contro chi giocheremo nei quarti, ma si va a casa subito, altro che finale dei play off come accadde un anno fa».

Che cosa chiede il presidente Vincenzo Cerciello alle ragazze della Liu Jo?

«Non

chiedo, ma pretendo una immediata reazione a partire dalla prossima partita contro Monza, che per noi è molto importante. E dopo Monza voglio vedere una squadra che meriti questa definizione anche contro la Pomì, solo così si può sperare di voltare pagina».


 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro