Quotidiani locali

La Sanamed espugna San Prospero

Mirandola è a due punti dalla Ti-Effe sconfitta a Castenaso. Amati Pietro: tie break amaro. Al Corlo il derby con l’Anderlini

Brutto passo falso per la Amati Pietro Villa d’Oro, che dopo dieci vittorie consecutive perde lo scontro interno contro Anzola. Tutte a disposizione di Pignatti che sceglie Montanari e Ansaloni sulla diagonale principale, Benatti e Roccaforte in banda, Zini e Ferrari al centro con Cordella libero Il primo set è un monologo ospite, con Benatti e compagne imbambolate in seconda linea dove subiscono 5 ace, poco efficaci in attacco e fallose in battuta. Il 19-25 Anzola è diretta conseguenza. Il secondo parziale (dentro Lusetti al posto di Benatti) vive sul filo dell’equilibrio, la dote iniziale (4-1 grazie ai muri di Zini) è infatti subito rintuzzata dalle ragazze di Sgarbi e fino al 18-18 è un continuo botta e risposta. È Zini a spaccare il set in favore della Villa d’Oro grazie a due muri consecutivi e uno splendido primo tempo in rigiocata, mentre sono Montanari e Roccaforte a sancire l’1-1. Nel terzo set le rossonere alzano il proprio standard di gioco e per Anzola diventa notte fonda. Il turno di battuta di Ansaloni chiude di fatto il set 17-5, prima del 25-15 finale. Quarta frazione e ancora Amati Pietro avanti subito, il break iniziale (5-1) è peró un fuoco di paglia: le rossonere compiono infatti una incredibile serie di errori che consentono ad Anzola di ritrovare

la fiducia smarrita. Sul 9-10 il sorpasso, poi l’allungo (14-17) che si rivela decisivo per il 19-25 finale. Amati Pietro bloccata anche nel tie-break, Anzola gioca bene e scappa via subito (5-8) lle padrone di casa non oppongono reazione fino al 10-15 e 2-3 finale.



TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro