Quotidiani locali

Holt: «Azimut, l’obiettivo è lo scudetto»
VOLLEY

Holt: «Azimut, l’obiettivo è lo scudetto»

«Gli altri due trofei non sono andati come volevamo, ma quello più importante è questo e possiamo portarlo a casa»

Maxwell Holt è pronto a disputare per la seconda volta i playoff con la casacca gialloblù di Modena, una città e una società che ama e nella quale vorrebbe rimanere altre dieci anni.

I tifosi sarebbero entusiasti di questa notizia, ma il fuoriclasse americano, prima di tutto, vuole regalare a se stesso e a Modena lo scudetto.

Maxwell, come state alla vigilia dei playoff?

«Abbiamo passato un periodo difficile a causa dei tanti infortuni che ci hanno colpito. Adesso però siamo pronti per lottare, arriva la parte più bella della stagione».

Il tuo sogno rimane quello di vincere lo scudetto.

«Certo, il tricolore in Italia rimane il mio sogno più grande. Ma tutta la squadra lo vuole e credo che abbiamo tutte la carte in regola per vincerlo quest'anno. Non siamo riusciti a conquistare la Supercoppa italiana e la Coppa Italia, vogliamo rifarci e vincere il trofeo più importante della stagione».

Lo scorso anno siete andati molto vicini dal battere la Lube in semifinale.

«Loro erano una squadra fortissima, però non so bene che cosa ci è mancato per raggiungere la finale. Abbiamo avuto tante chance, specialmente nel loro palazzetto in gara 1 ed in gara 3. Non ci resta che lavorare per migliorare il risultato dello scorso anno. Ma non sarà facile perché ci sono tante squadre forti in Italia. Noi, Perugia e Civitanova siamo le favorite per lo scudetto, ma intanto dobbiamo pensare alla sfida contro Milano».

Sarà appunto la Revivre il vostro avversario nei quarti di finale, un avversario ostico.

«Nelle due sfide di regular season, Milano si è stata dimostrata sempre ben preparata contro di noi. Il “Giangio” (Giani ndr) ha fatto un ottimo scout, ci ha studiati bene. Poi hanno alcuni fuoriclasse in squadra: Abdel-Aziz è il loro punto di forza, attacca cinquanta palloni a partita e ha una battuta devastante; poi c'è Piano, che conosciamo bene, un giocatore che riesce a fare la differenza a muro. Però noi non possiamo fallire, dobbiamo preparare al meglio questo appuntamento».

Quanto sarà importante gara 1 di domenica?

«In una serie al meglio delle tre, gara 1 è fondamentale. Vogliamo subito vincere per non presentarci a Milano con l'obbligo di un successo per pareggiare la serie».

Contro Padova, nell'ultima giornata di campionato, hai usufruito di un po' di riposo?

«Sì, ma sto molto bene. Nell'ultima settimana sono stato a riposo, è stata una decisione del mister anche perché da quando sono arrivato a Modena dopo l'estate, non mi sono mai fermato. Ma ci stiamo riprendendo tutti per questi playoff, l'unico ai box in questo momento è Mazzone».

Quale sarà il futuro di Max Holt?

«Quando smetto di giocare spero di diventare una rock star. A parte gli scherzi mi piacerebbe rimanere a Modena per altri dieci anni. Siamo professionisti

però, è difficile programmare il futuro».

Al Pala Panini tornerai sicuramente questa estate per giocare la Nations League con la maglia degli Usa.

«Sto già pensando a quel momento. Sarà bellissimo, non vedo l'ora di battere l'Italia qui al Pala Panini».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro