Quotidiani locali

Bruno sempre presente: 100 set su 100

Bruno sempre presente: 100 set su 100

Ngapeth miglior realizzatore con 408 punti, per lui anche il record di ace, 12, in una partita. Holt top a muro: 6 in un match

L’Azimut continua la preparazione in vista dell’esordio playoff di domani, quando a Modena arriverà la Revivre Milano per gara 1 dei quarti di finale con la speranza di poter contare anche su Giulio Sabbi. Ma quali sono i segreti della regular season dell’Azimut?

I NUMERI DELL’AZIMUT

Sono stati 100 i set disputati dal sestetto canarino. Modena ha ottenuto 20 vittorie in Superlega, con 10 successi al Pala Panini e 10 in trasferta; 6 invece le sconfitte, anche qui divise equamente. La particolarità è che Modena ha conquistato più punti lontano dal Pala Panini, ovvero 32 rispetto ai 28 casalinghi. Mediamente Modena è stata in campo per 1h 47’ minuti, segnando il record di velocità contro Piacenza nelle quarta giornata di andata (1h 14’ di gioco), e facendo la maratona nella sconfitta contro Trento con 2h 25’ di gioco.

I gialloblù hanno messo a segno complessivamente 1.648 punti (16,48 a set), piazzandosi al terzo posto nel torneo alle spalle di Piacenza (1725) e Trento (1686). Anche per gli attacchi vincenti (1.286, ovvero 12,86 a set) Modena si posiziona al terzo posto, sempre alle spalle di Piacenza e Trento. Quinto posto per quanto riguarda i muri messi a segno con 2.25 sigilli ogni parziale, alle spalle di Perugia (2.59), Piacenza e Civitanova (2.36) e Trento (2.32). Solo ottavo posto per gli ace realizzati con 1.37 battute vincenti per set; speciale classifica ancora guidata dalla cannibale Perugia con 2.10 ace per parziale.

PILLOLE DEI GIOCATORI

Il miglior realizzatore in casa gialloblù è ovviamente Earvin Ngapeth: il francese ha messo a segno 401 punti, nonostante l’assenza in due partite, risultando l’ottavo realizzatore della Superlega. Il bomber è il serbo Petkovic di Sora con 508 punti, alle sue spalle Buchegger (458) e Abdel-Aziz (450). Ngapeth è anche il miglior battitore di Modena con 40 ace (classifica stravinta da Abdel-Aziz con 60 ace), mentre il miglior muro è quello di Max Holt, capace di raccogliere 47 muri vincenti (qua domina Yosifov con 69 muri). Sono sempre Ngapeth e Holt a vincere altri premi personali: il francese ha il record di punti in una partita, i 27 contro Milano, e quello di ace, 12 contro Sora che è anche il record dell’intero campionato italiano; Holt invece contro Perugia ha messo a segno 6 muri, nessuno come lui dell’Azimut.

Il giocatore più presente in campo è stato Bruno che non ha saltato nemmeno un set della stagione

(100 su 100), sopravanzando Rossini che ne ha giocati invece 97. Holt (89), Ngapeth (88), Urnaut (85) e Mazzone (81) gli altri stacanovisti dell’Azimut. I giocatori meno utilizzati sono stati Marra (3 presenze per 4 set giocati) e Chono Penchev (2 presenze per 2 set disputati).
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro