Quotidiani locali

Vai alla pagina su Modena calcio
Fallimento Modena, per i creditori il piatto (per ora) piange

Modena Calcio

Fallimento Modena, per i creditori il piatto (per ora) piange

Ammessi solo 2,6 milioni sui 15 richiesti. Ex dipendenti favoriti

MODENA Nuova tappa nella procedura fallimentare del Modena: ieri tutti i creditori hanno potuto visionare il progetto di stato passivo – l’adunanza dei creditori per esaminarlo è fissata il 21 marzo in Tribunale – redatto dal curatore Claudio Trenti. Le richieste presentate raggiungono una cifra monstre, di quasi tre volte superiore rispetto al debito che si era sempre ipotizzato avesse prodotto la gestione Caliendo: i creditori, infatti, hanno presentato domande di ammissione allo stato passivo per un totale di oltre 15milioni – 15.329.019,35 per la precisione – ma di queste soltanto una piccolissima parte è stata accordata dal curatore: poco meno di 2,8 milioni tra i 2.190.020, 13 dei creditori privilegiati e i 579.908,40 di quelli chirografari. Le richieste di credito non ammesse, almeno in questo progetto di stato passivo, ammontano a 12.559.090,82 Analizzando i numeri, si può dire che il 90% delle richieste dei creditori privilegiati sono state accordate, mentre l’esatto contrario si potrebbe dire per i creditori chirografari. I

creditori esclusi possono comunque fare opposizione, cosa che in diversi stanno già valutando di fare. Mercoledì 21 marzo, alle 9,30, come detto i creditori si troveranno in tribunale per l’esame dello stato passivo davanti al curatore Trenti e al giudice delegato Laura Galli.
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro