Quotidiani locali

Capolavoro Ricciardo in Cina, rabbia Vettel, Raikkonen terzo

La Red Bull vince a Shanghai nel terzo Gp della stagione. Il tedesco in piena lotta viene centrato da Verstappen, resta in pista ma è fuori dai giochi per il successo finale, Raikkonen sul podio

SHANGHAI (Cina). Capolavoro di Ricciardo e della Red Bull in Cina. L'australiano si scatena nella parte finale della gara, Bottas deve cedere lo scettro e Raikkonen coglie il terzo gradino del podio. Ma è rabbia Ferrari per l'incidente provocato da Verstappen che ha danneggiato la rossa di Vettel, mentre era secondo, costringendo il tedesco a terminare la corsa nelle retrovie. Vettel subito aggressivo alla partenza su Raikkonen che lascia passare il compagno di squadra subendo l'attacco di Bottas e Verstappen. Kimi tiene la posizione su Hamilton e Ricciardo, mentre Seb tenta di allungare su Bottas. Situazione che resta tale, anche nei distacchi sempre minimi, fino al 20 giro quando il gioco delle strategie porta alle fermate ai box dei top team che attorno al 27 giro porta Bottas al comando. Al 34 giro, dopo un contatto tra le due Toro Rosso, entra la Safety Car. Si riparte, Bottas sempre leader, ma Vettel gli sta a ridosso inseguito da Hamilton. Nel cambio gomme le due Red Bull si dimostrano molto aggressive con Verstappen che si lancia all'attacco di Hamilton che resiste.

Bottas, Ricciardo e Raikkonen sul podio
Bottas, Ricciardo e Raikkonen sul podio

Ne approfitta Ricciardo che passa il compagno di squadra, uscito di pista nel tentativo di passare il campione della Mercedes, e gara apertissima a sedici giri dalla fine. E al 40esimo giro Ricciardo piazza una staccata paurosa e sorpassa Hamilton prendendosi la terza posizione e lanciandosi all'inseguimento di Vettel. Lewis subisce anche l'attacco di Verstappen, Red Bull scatenate con Ricciardo che supera anche Vettel e mette nel mirino Bottas. Al 44° giro la furia di Verstappen costa cara al tedesco della Ferrari che viene toccato dal finlandese. Vettel danneggiato resta in pista, ma scivola al settimo posto.

Continua invece lo show di Ricciardo che piazza un'altra staccata da paura, supera Bottas e si prende il comando della corsa. Dieci giri alla fine e dieci secondi di penalizzazione per Verstappen punito per il contatto con Vettel. Verstappen passa  Hamilton, Raikkonen resiste in terza posizione mentre Ricciardo continua ad allungare su Bottas. Ultimi giri da brividi: Raikkonen punta la freccia d'argento di Bottas, ma ha Verstappen in coda.Vettel è ormai fuori gioco e perde un'altra posizione. Ultimo giro: Ricciardo trionfa su Bottas e Raikkonen.  

LA REAZIONE DI VETTEL: "«Non c’è molto da aggiungere rispetto a quello che avete visto, sono le gare». Così Sebastian Vettel, al termine del Gran Premio della Cina, ha commentato il contatto con Max Verstappen che ha compromesso la gara del tedesco e causato all’olandese una penalità di 10 secondi. «Ho perso il bilanciamento, c’era tantissimo sovrasterzo, era difficile stare in pista», ha spiegato il ferrarista, ottavo al traguardo dopo essere scattato dalla pole. «Non avevo più armi, ho cercato semplicemente di sopravvivere. Cosa salvo di questo weekend? Credo sia stata una di quelle gare in cui a volte può andarti tutto a favore, altre ti vanno totalmente storte. La safety car è arrivata forse troppo presto per tornare ai box, poi - ha proseguito - la prima sosta un pochino lenta e ho perso una posizione. Poi è diventato molto difficile. Ho dato tutto, cercando di spingere».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro