Quotidiani locali

Vai alla pagina su Modena calcio
Nuovo Modena,  il gruppo Toni al passo decisivo

Modena Calcio

Nuovo Modena, il gruppo Toni al passo decisivo

Oggi l’ex campione del mondo e l’imprenditore Marai decideranno se scendere in campo o lasciare la corsa a due

Sembra proprio siano pronti a salire a quota tre i gruppi che presenteranno al Comune la propria proposta per rifondare il Modena dopo il fallimento. A Us Modena Calcio, il “gruppo Samorì” composto da dieci soci e con Gianni Gibellini presidente, e a Pro Modena, la società di Romano Sghedoni, Romano Amadei e Carmelo Salerno, si dovrebbe infatti aggiungere ufficialmente anche la terza compagine preannunciata. Il tentativo condotto da Luca Toni nelle ultime settimane pare infatti essere andato a buon fine, dunque anche il bomber di Stella si prepara ad essere della partita: insieme a lui le presenze certe sono quelle di Roberto Marai, amministratore di Big Easy e delle sale giochi Las Vegas già sponsor di Modena Volley, e l’ex direttore sportivo della FeralpiSalò Eugenio Olli, alla guida anche del progetto tecnico presentato da Marai lo scorso anno per candidarsi alla rifondazione del Mantova. Non saranno soli, ma l’esatta composizione della compagine sarà più chiara solo oggi. Decisiva, infatti, è stata la serata di ieri, dopo che Toni ha partecipato all’incontro a Monaco di Baviera dal titolo “Anders Miteinander: due scuole di calcio a confronto”, insieme a Karl-Heinz Rummenigge. Toni e Marai si sono aggiornati in serata, con la convinzione di provare a fare il passo decisivo e mettersi in lizza nella corsa alla rinascita del Modena. Così saliranno a tre le proposte che la commissione

nominata dal Comune una volta scaduto il bando, dunque dopo le 13 di martedì, sarà chiamata ad esaminare. La vincitrice riceverà l’accreditamento del sindaco Gian Carlo Muzzarelli alla Figc per la partecipazione al prossimo campionato di serie D.

Marco Costanzini

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori