Quotidiani locali

Cuore e “testa” Napoli, Juventus a terra

Gli azzurri passano in vantaggio al novantesimo con una splendida incornata di Koulibaly. Si riapre la corsa scudetto

TORINO. Il Napoli riapre il campionato battendo la Juve allo Stadium al 90’ con uno spettacolare stacco di testa di Koulibaly. Con la vittoria gli azzurri si portano a -1 dai bianconeri. La sfida scudetto tra la Juventus ed il Napoli era il piatto forte del posticipo della 34esima giornata. Un match che poteva mettere la parola fine al campionato in caso di successo Juve. Ma così non è stato. Allegri parte con Dybala, che vince il ballottaggio con Mandzukic in attacco, insieme a Higuain e Douglas Costa. Sarri si affida ai suoi titolarissimi: Mertens da subito nel tridente con Callejon e Insigne. Hamsik a centrocampo.

La cronaca. L’avvio di partita è aggressivo da parte di entrambe le squadre. Subito pericoloso il Napoli con la coppia Hamsik-Insigne Dopo appena 10’ Chiellini deve abbandonare il campo per un precedente contrasto con Insigne. Al suo posto Allegri manda in campo Lichtsteiner. Al 17’ grande occasione per la Juve, con Pjanic che manda la palla sul palo di Reina. Al 28’ Insigne ci prova con il destro da fuori area, ma la sfera termina a lato. Inizia il grande pressing della formazione di Sarri.

Fine primo tempo sullo 0-0. Fino a questo momento un po’ meglio la formazione di Sarri, disposta meglio in campo, anche se i bianconeri hanno avuto l'occasione più ghiotta del match con la punizione calciata da Pjanic che ha colpito il palo. Al rientro in c ampo Cuadrado al posto di Dybala. Al 55’ bel traversone di Hamsik per Callejon che tenta la conclusione al volo, ma la palla termina alta. Al 61’ Sarri sfrutta il primo cambio mandando in campo Milik al posto di Mertens.

Pochi minuti dopo altra sostituzione per la formazione partenopea: entra Zielinski, esce Hamsik. Al 68’ tiro di Insigne verso la porta di Buffon che blocca senza fatica A 20’ dalla fine Allegri tenta la carta Mandzukic al posto di Douglas Costa. Al 73’ Callejon calcia bene al volo da distanza ravvicinata, Buffon respinge, ma lo spagnolo era in leggero fuorigioco. All’83’ ci prova da lontano Zielinski e Buffon allontana con i pugni. Al 90’ quello che non ti aspetti più: Callejon dalla bandierina crossa in mezzo all'area dove stacca

Koulibaly che di testa batte Buffon.

Prima dell’inizio del match da registrare il brutto gesto di Maurizio Sarri che all’arrivo del pullman all’Allianz Stadium ha risposto mostrando il dito medio ai tifosi bianconeri, che stavano accogliendo il Napoli con fischi e insulti.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori