Quotidiani locali

Vai alla pagina su Sassuolo calcio
Sassuolo, si avvicina l’ora delle scelte

US Sassuolo Calcio

Sassuolo, si avvicina l’ora delle scelte

Una volta raggiunta la salvezza la palla passerà a Squinzi: da definire il destino di Iachini, Carnevali e Angelozzi

SASSUOLO La priorità è il campo. A quattro giornate dal termine del campionato il Sassuolo vuole certificare la salvezza il prima possibile, magari già domenica nel lunch match di Crotone. Non solo per avere il conforto della matematica, ma anche per iniziare a programmare un futuro che è più incerto di quanto si possa pensare.

Carnevali in scadenza

Sia il direttore generale (nonchè amministratore delegato) Giovanni Carnevali che il direttore sportivo Guido Angelozzi sono in scadenza di contratto. Al di là dell’impennata che ha sensibilmente avvicinato il Sassuolo alla salvezza, Squinzi è piuttosto deluso dall’andamento di questa stagione, del resto la sua aspettativa di classifica era ben altra. Per non parlare dell’aspetto economico: due allenatori a libro paga, un monte stipendi lievitato oltre misura e la svalutazione del gioiello Berardi.

Squinzi a un bivio

A bocce ferme Squinzi si troverà di fronte a un bivio: riconfermare la fiducia e rinnovare il contratto a Carnevali, affiancandogli un nuovo diesse al posto di Angelozzi (il suo addio è certo), oppure optare per una rivoluzione che potrebbe aprire scenari di ogni tipo, compreso quello di un clamoroso ritorno di Nereo Bonato ("Io tornare? Mai dire mai... - ha detto ieri). A sparigliare le carte c’è l’offerta pervenuta a Carnevali da un club di alto lignaggio, indiscrezione confermata dal diretto interessato. Che gli sia arrivata dal Milan, orientato a cambiare parte del management?

Iachini o non Iachini?

Da giorni sul web girano i nomi di Filippo Inzaghi e Roberto De Zerbi come candidati alla panchina del Sassuolo per la prossima stagione. In realtà Beppe Iachini ha già in mano un altro anno di contratto. Dal punto di vista dei risultati tanto onore al tecnico marchigiano, strameriterebbe la conferma per il traguardo che sta raggiungendo in una stagione che aveva preso una brutta piega. L’unico dubbio riguarda il drastico cambio di filosofia calcistica rispetto a quella portata avanti dal club neroverde fin dall’inizio dell’era Mapei: dal 4-3-3 super offensivo targato Di Francesco si è passati al 3-5-2 (o 5-3-2) più pragmatico e meno spettacolare adottato da Iachini. “Il Sassuolo non ha contattato alcun tecnico - fanno sapere dalla stanza dei bottoni - anche perchè l’allenatore della prossima stagione ce l’abbiamo già ed è Iachini”.

Tirando le somme se Squinzi deciderà di confermare l’attuale assetto dirigenziale la sensazione è che Iachini, rispettando il contratto, sarà l’allenatore del Sassuolo anche la prossima stagione, al netto di colpi di

scena sempre possibili quando si parla di calcio. Nel caso invece il patron dovesse puntare su un nuovo direttore generale (o Carnevali accettasse l’offerta che ha in mano salutando il Sassuolo), la permanenza di Iachini sulla panchina neroverde sarebbe meno scontata.

 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori