Quotidiani locali

Vai alla pagina su Modena calcio
L’agenda del sindaco nel venerdì del nuovo Modena

Modena Calcio

L’agenda del sindaco nel venerdì del "nuovo" Modena

L’annuncio di Muzzarelli alle 17,30 in Commissione Servizi. Poi in serata incontro pubblico allo stadio Braglia coi tifosi

MODENA Con la convocazione della Commissione Servizi del Comune alle 17,30 di venerdì è ormai definita l’agenda di Gian Carlo Muzzarelli nel “Modena day”, la giornata che dopo sei mesi riaccenderà finalmente la luce al calcio cittadino dopo le pagine nere che hanno portato al fallimento del Modena Fc. La Commissione Servizi, le cui materie di competenza sono i servizi culturali, sociali, educativi, lo sport e il tempo libero, sarà la prima tappa del sindaco: qui verrà infatti illustrata e motivata ai 19 componenti, rappresentanti di tutti i gruppi consiliari, la scelta di accreditare una delle tre società che si sono presentate al “bando” per far rinascere il club canarino, con approfondimenti ovviamente legati anche alle considerazioni messe per iscritto in una relazione dalla commissione appositamente nominata per valutare le tre proposte. Poco dopo le 17,30, dunque, si avrà la tanto attesa ufficialità a sei mesi da radiazione e fallimento del Modena Fc. Una volta lasciata l’aula consiliare, per Muzzarelli sarà la volta della seconda tappa: l’incontro allo stadio Braglia per illustrare pubblicamente ai cittadini e ai tifosi le ragioni della sua decisione. Un appuntamento che in scaletta non ha ancora un orario preciso ma che è verosimile immaginare tra il tardo pomeriggio e la prima serata, così come è ancora da studiare nel dettaglio la sua strutturazione. Poco più di quarantotto ore, dunque, e il Modena potrà riprendere vita grazie ad una delle tre società che si sono candidate a riportarlo in breve tempo nelle categorie professionistiche che sempre gli sono appartenute. Chi avrà la meglio tra Us Modena Calcio, Pro Modena e Modena Calcio, rigorosamente citate in ordine di costituzione?

Us Modena Calcio è composta da dieci soci e a capitanarla è il presidente Gianni Gibellini, titolare del 20% delle quote come Gianpiero Samorì ed Edoardo Rossetti, mentre i soci di minoranza sono Graziano Verdi, Maurizio Setti, Gianni Improta, Giovanni Palma, Maurizio Bratomi, Antonio Tazzioli e Carlo Alberto Bulgarelli, tutti con quote tra il 5 e il 7%; Pro Modena ha come soci Romano Amadei, Romano Sghedoni e il presidente Carmelo Salerno, ciascuno con il 18,75% delle quote, e attende

nuovi ingressi per cedere il 43,75% ora intestato in via fiduciaria a Doriano Tosi; capofila di Modena Calcio è invece Roberto Marai (86% delle quote), affiancato da Alessandro Piccolo (10%), oltre che da Luca Toni e Domenico Beraldi con il restante 4%.


 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori