Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il Modena sfida la Selezione Dilettanti

Al campo Lotta. Si comincia alle 16. Sugli spalti possibile la presenza di Amadei e Sghedoni

Il Modena si congeda da Fanano affrontando la sua seconda amichevole pre-campionato sul terreno di gioco del “Lotta”. Alle 16 di oggi i canarini sfideranno una selezione di calciatori dilettanti modenesi e reggiani che militano nei campionati di Eccellenza, Promozione e Prima categoria, a conclusione della prima settimana di ritiro in Appennino. Si inizia dunque ad alzare l’asticella, visto che domenica scorsa era stata una rappresentativa di calciatori dell’Appennino modenese a vestire i pa ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Il Modena si congeda da Fanano affrontando la sua seconda amichevole pre-campionato sul terreno di gioco del “Lotta”. Alle 16 di oggi i canarini sfideranno una selezione di calciatori dilettanti modenesi e reggiani che militano nei campionati di Eccellenza, Promozione e Prima categoria, a conclusione della prima settimana di ritiro in Appennino. Si inizia dunque ad alzare l’asticella, visto che domenica scorsa era stata una rappresentativa di calciatori dell’Appennino modenese a vestire i panni di sparring partner dei gialli. A differenza del test inaugurale, in cui capitan Perna e compagni erano scesi in campo con appena quattro giorni di allenamento nelle gambe, l’amichevole odierna fornirà sicuramente indicazioni più veritiere, un termometro per misurare i progressi fatti dalla squadra: non tanto in termini di condizione atletica, perché come da prassi i carichi di lavoro sono stati pesanti, quanto a livello di intesa tra singoli giocatori e interi reparti. Nella settimana di lavoro a Fanano è stata sì messa la necessaria benzina nelle gambe, ma mister Apolloni ha dovuto lavorare soprattutto sulla costruzione vera e propria di una squadra anche in campo. Nonostante fosse del tutto nuovo, il gruppo è già affiatato e l’esperienza dei senatori ha dato un prezioso contributo al tecnico nel compito di plasmarlo secondo il credo tattico con cui verrà affrontata la prossima stagione: un modulo 4-3-3 con molto dinamismo richiesto a mezzali ed esterni d’attacco, come si era già intuito nella prima amichevole stagionale. L’ultimo test a Fanano potrebbe essere impreziosito dalla presenza in tribuna di Romano Amadei e Romano Sghedoni, che ancora non hanno avuto l’occasione di vedere all’opera i giocatori del Modena da quando è scattato il raduno. La presenza dei due proprietari “di peso” sarebbe sicuramente un incentivo in più per tutta la squadra a dare il massimo, andando anche oltre le fatiche del ritiro. Sicuramente presenti saranno i tifosi, attesi anche oggi in gran numero dopo aver sfiorato le mille unità nell’amichevole di domenica scorsa.

In campo faranno il proprio debutto il portiere Martorel e l’attaccante Ferretti, tenuti a riposo nel primo test a causa di alcuni problemi fisici ma rientrati regolarmente in gruppo in settimana. Da valutare invece l’impiego di Brega, autore di una doppietta al debutto prima di accusare un acciacco e scendere giovedì in città per accertamenti. I dilettanti, guidati per l’occasione da Carmine Perziano, si presenteranno invece con i potieri Della Corte e Carboni, i difensori Ziliani, Vaccari, Rubicondo, Pattuzzi, Barbieri, Bianchi, Giovanelli, Bevere, i centrocampisti Gibertini, E. Montorsi, Algeri, Cissè, Santunione, M. Di Lillo e gli attaccanti Milos Malivojevic, Marko Malivojevic, Benatti, Cerroni e I. Di Lillo.

Al termine della gara il Modena farà rientro in città e, dopo un giorno di riposo, lunedì ripartirà alla volta di Montefiorino per la seconda settimana di ritiro. —