Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Europei: Barbieri e Pongiluppi lontani dal podio

La pista di Aigle non regala gioie ai due modenesi: Matteo sedicesimo nel chilometro da fermo, Rachele sesta nello scratch



Nella seconda giornata di gare del Campionato Europeo su pista Junior e Under 23 che si stanno disputando sul velodromo svizzero di Aigle, i due modenesi in gara hanno concluso lontano dal podio.

Lo junior carpigiano Matteo Pongiluppi nella prova del Km da fermo ha chiuso al sedicesimo posto.

Nella prova dello Scratch donne Under 23, Rachele Barbieri si è classificata al sesto posto. La Barbieri è stata subito attaccata sin dalle prime pedalate. Attacchi e contrattacchi, sino a quando al coma ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter



Nella seconda giornata di gare del Campionato Europeo su pista Junior e Under 23 che si stanno disputando sul velodromo svizzero di Aigle, i due modenesi in gara hanno concluso lontano dal podio.

Lo junior carpigiano Matteo Pongiluppi nella prova del Km da fermo ha chiuso al sedicesimo posto.

Nella prova dello Scratch donne Under 23, Rachele Barbieri si è classificata al sesto posto. La Barbieri è stata subito attaccata sin dalle prime pedalate. Attacchi e contrattacchi, sino a quando al comando si forma un quartetto che in breve vanno a guadagnare il giro. A quel punto la portacolori del team “Fiamme Oro” si accorge che la gara le sta sfuggendo; le avversarie la stanno marcando stretta senza lasciarle la possibilità di recuperare.

Rachele Barbieri dopo alcuni giri di recupero, parte al contrattacco trascinandosi un terzetto che la tengono sempre sotto tiro, senza mai darle un cambio. La ragazza di Serramazzoni, ha cercato in tutti i modi di conquistare un gradino sul podio, ma le avversarie le hanno imposto un marcamento stretto che non le concesso chanche alcuna.

Una gara difficile da controllare in quanto le avversarie sapevano che Rachele era la candidata alla vittoria. Ricordiamo che ai recenti Mondiali, disputati sulla stessa pista la scorsa settimana, Rachele ha chiuso al quarto posto sempre nella prova scratcht. Il suo sogno ieri era migliorare quel risultato, ma sopratutto conquistare un posto su uno dei tre gradini del podio. Invece, nulla da fare. E non si può nemmeno dire che sia stata una giornataccia, in quanto ha sempre cercato di recuperare il giro. Nulla da fare. Le avversarie l'hanno sempre tenuta sotto tiro. Sui cinquanta giri in programma, la Barbieri non si era mai concessa un attimo di respiro, in quanto si stava rendendo conto che il podio si stava allontanando sempre più. Il sogno di salire su uno dei tre gradini, restava inesorabilmente solo un sogno. Al termine solamente il sesto posto. Risultato di tutto rispetto, ma per Rachele Barbieri “magro”.

Il carpigiano Junior del secondo anno Matteo Pongiluppi, dopo aver debuttato nella gara di apertura con la prova dello scratch dove ha concluso al decimo posto; ieri nella gara del Km da fermo ha bloccato il cronometro con il sedicesimo tempo assoluto.

Un risultato che lascia un amaro in bocca, in quanto da Matteo Pongiluppi ci si attendeva qualche cosa di meglio. Il ragazzo carico per essere stato inserito nella nazionale azzurra, nel decimo posto ottenuto nella prova dello scratch del primo giorno di gare aveva fatto vedere che si poteva anche migliorare il piazzamento, ma nel km da fermo il ragazzo della città dei Pio ha lasciato molto a desiderare.

Siamo convinti che Pongiluppi, abbia delle possibilità straordinarie; lo ha dimostrato in questa stagione con le vittorie ottenute nelle gare su strada. Diciamo che dal Matteo Pongiluppi attuale ci si attendeva qualche cosa di più. Il ragazzo di Carpi deve convincersi delle sue grandi possibilità; solamente così riuscirà a conquistare grandi risultati. —