Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Raikkonen precede Vettel con un giro mai visto «Adesso sotto con la gara»

MONZACon il giro più veloce della storia della F1, Kimi Raikkonen si è preso la pole position a Monza, bruciando di 116 millesimi Sebastian Vettel e confermando a Lewis Hamilton (a 0’’175, in seconda...

MONZA

Con il giro più veloce della storia della F1, Kimi Raikkonen si è preso la pole position a Monza, bruciando di 116 millesimi Sebastian Vettel e confermando a Lewis Hamilton (a 0’’175, in seconda fila con Valtteri Bottas) che le Ferrari hanno qualcosa in più. Per la gioia del popolo rosso (56mila in tribuna), 18 anni dopo Schumacher-Barrichello, la scuderia di Maranello ha messo di nuovo due monoposto in prima fila. Raikkonen fra i due litiganti per il titolo ha piazzato la zampata a 38 ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONZA

Con il giro più veloce della storia della F1, Kimi Raikkonen si è preso la pole position a Monza, bruciando di 116 millesimi Sebastian Vettel e confermando a Lewis Hamilton (a 0’’175, in seconda fila con Valtteri Bottas) che le Ferrari hanno qualcosa in più. Per la gioia del popolo rosso (56mila in tribuna), 18 anni dopo Schumacher-Barrichello, la scuderia di Maranello ha messo di nuovo due monoposto in prima fila. Raikkonen fra i due litiganti per il titolo ha piazzato la zampata a 38 anni e 320 giorni, il più anziano in pole da Nigel Mansel (1994). Col suo futuro in bilico, il finlandese si è presentato a Monza sicuro di guidare «bene come 10 anni fa». Sotto gli occhi del nuovo ad Ferrari Louis Camilleri, lo ha mostrato in un serrato Q3, senza pioggia, dipingendo a 263 km/h di media un giro perfetto, a differenza di Vettel. Il tedesco è arrivato sul traguardo 4 secondi dopo Hamilton, convinto di aver conquistato la pole, ma subito dopo Raikkonen ha segnato il nuovo tempo migliore. Forse ha influito la scia, ma l'uscita dai box per le Ferrari in qualifica avviene in ordine alternato ogni Gp. In gara, assicurano dalla scuderia di Maranello i due piloti sono liberi di correre finché sono matematicamente in corsa per il titolo. A 8 Gp dal termine, Vettel ha 17 punti da Hamilton e Raikkonen 85 (nel Mondiale costruttori la Mercedes è a +15). «Kimi è in pole, può vincere, ma anche io voglio farlo», promette Vettel. «La prima pole della stagione è speciale, ancor di più davanti ai nostri tifosi, non potevo scegliere un posto migliore - ha commentato il finlandese -. Solo metà del lavoro è fatta, speriamo che in gara vada bene alla stessa maniera». Meno soddisfatto Vettel. «È un grande risultato per la squadra. Il mio ultimo giro non è stato perfetto e sono fortunato a essere secondo», l'analisi del tedesco, che ha preferito non spiegare quel «Parliamo dopo», rivolto ai tecnici nel team radio quando l'arrivo di Raikkonen gli ha ricacciato in gola l'esultanza. —