Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L’Imperiale Racin Team da applausi a Silverstone

Il quinto round del International Gt Open ha visto il team Imperiale Racing centrare un doppio podio sul tracciato di Silverstone che nel fine settimana precedente aveva visto l’annullamento della...

Il quinto round del International Gt Open ha visto il team Imperiale Racing centrare un doppio podio sul tracciato di Silverstone che nel fine settimana precedente aveva visto l’annullamento della gara della Moto Gp causa pioggia. Il team di Mirandola ha centrato il secondo posto in entrambe le manche grazie a Jereon Mul e Giovanni Venturini che con questo risultato risalgono in classifica generale al terzo posto a sole 14 lunghezze dal leader Mikkel Mac incappato in un fine settimana senza ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Il quinto round del International Gt Open ha visto il team Imperiale Racing centrare un doppio podio sul tracciato di Silverstone che nel fine settimana precedente aveva visto l’annullamento della gara della Moto Gp causa pioggia. Il team di Mirandola ha centrato il secondo posto in entrambe le manche grazie a Jereon Mul e Giovanni Venturini che con questo risultato risalgono in classifica generale al terzo posto a sole 14 lunghezze dal leader Mikkel Mac incappato in un fine settimana senza acuti. Per il team Imperiale, podio in gara 1 nella classe Pro-Am grazie a Gianmaria e Liang terzi di classe e quinto posto in gara due per Breukers ed Agostini, mentre la F488 si consola con la vittoria e la pole conquistate nella giornata di sabato dal team Luzich Racing con i piloti Daniel Serra e Marco Cioci. Andrea Montermini voleva festeggiare con un podio il ritorno nel Gt Open ma si e’ dovuto accontentare del sesto posto di gara 1 (dopo che il compagno di team e’ stato penalizzato di 8 secondi per aver superato i limiti della pista) e del settimo in gara2 dopo un bella rimonta ed alcuni interessanti sorpassi nel suo stint.

Il veterano pilota e’ tornato nella serie (dove detiene il record di 20 vittorie) riaffiancando il 27enne romano Daniele Di Amato sotto le insegne del team Rs Racing,un binomio che nelle prime tre tappe aveva conquistato due podi ed una vittoria. —

N.M.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI