Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La Pieve non fa sconti e rovina le celebrazioni della Vignolese

I padroni di casa premiati per la vittoria dello scorso anno Gara decisa da un’incertezza di Barraco su tiro di Natali 

VIGNOLESE

La giornata sportiva a Vignola si apre con i festeggiamenti, visto che la squadra di casa riceve il trofeo per la vittoria del campionato dello scorso anno di Prima. Dopo gli applausi, però, la Vignolese deve confrontarsi con una sfida molto impegnativa, affrontando La Pieve di Nonantola, una delle più accreditate squadre alla vittoria finale.

Nonostante i pronostici nettamente a favore degli ospiti, nella prima frazione non si vede chissà quale differenza sul campo: le squadre si s ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VIGNOLESE

La giornata sportiva a Vignola si apre con i festeggiamenti, visto che la squadra di casa riceve il trofeo per la vittoria del campionato dello scorso anno di Prima. Dopo gli applausi, però, la Vignolese deve confrontarsi con una sfida molto impegnativa, affrontando La Pieve di Nonantola, una delle più accreditate squadre alla vittoria finale.

Nonostante i pronostici nettamente a favore degli ospiti, nella prima frazione non si vede chissà quale differenza sul campo: le squadre si studiano, i ritmi non sono particolarmente elevati e i meccanismi di gioco, in entrambe le compagini, paiono ancora poco oliati e in fase di rodaggio, con il gran caldo che ovviamente non aiuta. La Vignolese occupa bene il campo, ma, avvicinandosi alla zona offensiva, fatica a trovare le combinazioni giuste, arrivando a collezionare una lunga serie di calci d'angolo e poco altro. In attacco, il più vivace tra gli uomini di mister Cavalli è Mohamed, che sfrutta fisico e velocità per mettere in difficoltà i rispettivi marcatori, provando a capitalizzare qualche buona ripartenza, ma la sua mira non è molto precisa.

La Pieve, di contro, è squadra di grande esperienza e notevole qualità e, alle prime incertezze locali, colpisce con freddezza: al 20’ arriva così il vantaggio ospite, con Natali che controlla la palla poco fuori area e lascia partire una conclusione abbastanza angolata, ma piuttosto debole. Barraco si tuffa alla propria sinistra, ma il suo intervento è macchinoso, finendo per mancare la palla, che s’infila beffardamente in fondo al sacco. La Vignolese prova a reagire, ma su un secondo errore di retroguardia e portiere, Modica colpisce a botta sicura, con la palla che viene salvata sulla linea da un difensore. Scampato il pericolo di un passivo più pesante, i ragazzi di Cavalli riescono a trovare quasi allo scadere la chance per il pari, ma Ricci, su assist di Mohamed, colpisce debolmente e Cordisco para con facilità. Nella ripresa, la partita si surriscalda e un fallo ai danni della Vignolese (59’) accende una lunga serie di proteste, con Modica che viene allontanato dal campo (anche Sultafa viene espulso dalla panchina). Gli ospiti, rimasti in 10, si abbassano e difendono il vantaggio, lasciando alla Vignolese un possesso palla prolungato, ma sterile. Se la Pieve prova a chiuderla con le ripartenze, la Vignolese continua a muovere la palla, ma, a parte nuovi ripetuti corner e qualche cross in area, Cordisco risulta poco impegnato. —