Quotidiani locali

“Calici di stelle”: San Lorenzo tra il cielo e l’enogastronomia

L’evento, in centro storico, si svolge in contemporanea in molte piazze italiane Intrattenimenti musicali, degustazioni, osservazioni celesti e premio fotografico

CASTELVETRO. Domani e domenica torna in centro storico “Calici di stelle” l’appuntamento organizzato dal Consorzio Castelvetro di Modena e dall’Associazione Dama Vivente con il Comune, che riunisce produttori vitivinicoli e specialità di gastronomia tipica, in una serata magica tra degustazioni e stelle cadenti. L'evento si svolgerà in contemporanea in molte piazze italiane e si conferma l’evento estivo di maggiore rilevanza nel panorama dell'enoturismo nazionale promosso da Associazione Nazionale Città del Vino e Movimento Turismo del Vino. A partire dalle 21.30, sarà possibile acquistare presso i tre ingressi il “Kit Calici di Stelle”, contenente un calice in vetro con la comoda tasca portabicchiere e la guida al percorso al costo di 15 euro; si avrà così la possibilità di passeggiare liberamente degustando le eccellenze del territorio ed assistere agli spettacoli. I ristoratori del centro storico - Bicér Pîn boutique gourmet, Locanda del Feudo, L’Église Café, Il Cappero alle Mura - proporranno menù tipici a prezzo fisso. Nella Notte di San Lorenzo verrà allestita una elegante cena a lume di candela proprio sulla suggestiva Piazza della Dama a cura di ristorante Il Cappero alle Mura. Quale miglior abbinamento al vino se non la musica di qualità e l’osservazione degli astri. Domani la serata sarà condotta da un “duo stellare” composto da Antonio Rigo Righetti ed il dott. Pierluigi Giacobazzi. Le vibrazioni della performance live eseguita dal rocker modenese, introdurranno e sonorizzeranno il consueto appuntamento con il direttore del Planetario di Modena, per un totale abbandono emozionale nell’osservazione e contemplazione della volta celeste. Nel piazzale della Chiesa, Duo Sconcerto “Dalla serenata dell’Ottocento al Caffè Concerto” (Andrea Candeli: chitarra - Matteo Ferrari: flauto). I musicisti faranno assaporare il piacere di riascoltare un repertorio originale, meritevole d’autentica riscoperta, realizzando questo programma musicale che inizia con la serenata ottocentesca per terminare al caffè concerto. Infine “Piccola stella senza cielo”, l'artista Carlo Maria Pelatti interpreterà con il linguaggio dei segni la celebre canzone di Ligabue. Domenica le degustazioni saranno accompagnate dalla poesia di L’Universo di Faber (Paola Matarrese: Soprano - Marco Graziani: Chitarra). Nella Piazza della Dama accompagnerà la cena a lume

di candela Nearly Jazz and Bossa (Greta Bortolotti, Alessandro Lampitelli) percorso che è anche un incontro tra il sentimento della musica nera e il ritmo coinvolgente di Rio. Infine anche quest’anno verrà assegnato il premio di fotografia “La stella di Federica: miglior foto dell’anno 2014”.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon