Quotidiani locali

Modena-Tirana diventa un’agenda

La pubblicazione dei Musei Civici si ispira alla mostra aperta fino a giugno 2016 e verrà presentata oggi, 19 dicembre

MODENA. “Interessante e misterioso Paese sul quale si dicono tante meraviglie ed esagerazioni”. Così Antonio Baldacci, geografo, descrive alla fine dell’800 descrive l’Albania. È la prima fra le storie tratte dalla mostra “Modena - Tirana andata e ritorno”, inaugurata lo scorso 28 novembre ai Musei civici di Palazzo dei Musei. Alcune delle tante testimonianze raccolte nel percorso partecipato che ha portato alla mostra verranno lette dagli attori della Compagnia Cicuta, accompagnati dalla fisarmonica di Claudio Ughetti, in occasione della presentazione dell’agenda interculturale oggi, sabato 19 dicembre, alle 17 al terzo piano di Palazzo dei Musei.

A presentare la pubblicazione sarà l’europarlamentare Cécile Kyenge con il sindaco Muzzarelli, Margherita Sani dell’Istituto Beni Culturali dell’Emilia-Romagna e Cristiana Zanasi, curatrice del Museo civico archeologico etnologico. Nell’agenda, come nella mostra, le storie riportate dipingono i sentimenti di coloro che dalla fine dell’Ottocento a oggi accorciarono quella pur breve distanza fra i due Paesi, con andate e ritorni fra le due sponde dell’Adriatico. Su queste voci ruota l’agenda interculturale del Museo civico archeologico etnologico, giunta alla sua quarta edizione.

L’agenda, realizzata con la Casa delle Culture e grazie al contributo dell’Istituto Beni Culturali dell’Emilia-Romagna (Ibc), sarà donata

a tutti coloro che parteciperanno all’iniziativa. La mostra “Modena - Tirana. Andata e ritorno” è visitabile gratuitamente fino al 6 giugno da martedì a venerdì dalle 9 alle 12; sabato e festivi (e 24 e 31 dicembre) dalle 10 alle 13; 25 dicembre e 1 gennaio dalle 16 alle 19; chiuso lunedì.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon