Quotidiani locali

“Beatville” a Piumazzo: a  villa Cacciari una domenica in stile anni ‘50

Un motoraduno di Harley, swing, cinema e letteratura cult Dario Salvatori parla della rivoluzione della Beat Generation

CASTELFRANCO. “Beatville - La vertigine degli anni Cinquanta” è la tre giorni che si svolge fino a domenica 12 giugno a Villa Cacciari di Piumazzo, organizzata dal centro culturale Almo e la Ragtime Management di Lara Luppi con la collaborazione del Comune di  Castelfranco. Si parte alle 18 di oggi con il motoraduno Harley e, a seguire, l'aperitivo con dj-set. Alle 21 scuola di ballo con i Monelli dello Swing. Alle 22 concerto di Benny and The Cats, la band di ottimi musicisti e veri cultori e conoscitori della musica e della cultura Fifties, creerà la giusta atmosfera di divertimento coadiuvata dalla giovane dj Alice “Roaring” Formignani. Il pomeriggio del sabato vedrà la partecipazione (ore 18.30) di Dario Salvatori giornalista, critico musicale, conduttore radiofonico, scrittore.

Dario parlerà dei diversi aspetti legati alla rivoluzione culturale del periodo che vanno dalla musica alla moda, dalla Beat Generation al cinema. Per la parte legata alla Beat Generation ci sarà anche un intervento di Giuliano Brunazzi, attore,  che eseguirà due monologhi su poesie e racconti del periodo. Preceduta dalla tappa regionale dell’originale concorso Miss Pin Up Curvy (solo per taglie oltre la 44) la vera grande novità di Beatville: il Drive-in. Alle 22 si potrà assistere dalla propria auto alla visione del film “Fronte del porto” di Elia Kazan con Marlon Brando.

IL PROGRAMMA DI DOMENICA 12 GIUGNO La giornata di domenica vedrà giochi di costume, la gara di hula-hop, il vecchio gioco del  “Musichiere” organizzato con la collaborazione di Radio Stella. Alle 18.30 concerto del trio vocale Gio’s Sisters sulle più famose melodie swing dell’America e dell’Italia degli anni ’40, ’50 e ’60 e subito dopo cena la giovane Violetta Zironi, voce e ukulele, lanciata due anni fa da X-Factor ma protagonista oggi di una carriera che vanta già molte collaborazioni all'estero. Gran finale con la seconda serata di Drive-in e la proiezione della commedia di Billy Wilder “Quando la moglie è in vacanza”. Faranno da corollario altri eventi: la mostra di design “Plastica”, una mostra di fotografie degli album di famiglia di Piumazzo anni '50, bancarelle di vestiti, arredamento, libri, dischi e arte vintage. Durante il festival (ad ingresso gratuito) si potrà pranzare o cenare con lo Street Food curato dall'America Graffiti e dalla cantina Garibaldi.

Nicola Calicchio

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista