Quotidiani locali

La “città della letteratura” chiude col botto 

Gramellini, Rampini, Robecchi, Montanari, Ciabatti, Ragno. E per i ragazzi laboratori e “caccia” ai personaggi di Luzzati

Da Massimo Gramellini a Federico Rampini, saranno molti gli ospiti attesi ad animare l’ultima giornata della Festa del Racconto che, oggi, si svilupperà tra Carpi e Novi. La giornata inaugura alle 10, presso il cortiletto nord di Palazzo dei Pio di Carpi, con la restituzione del laboratorio di scrittura creativa tenuto da Gianluca Morozzi, mentre alle 20.30 sarà la volta, nella sala Estense, di quello di fotografia che ha avuto quali docenti Giuseppe De Mattia e Giacomo Maestri. Alle 10.30, il cortile di Levante della biblioteca Loria ospiterà Alessandro Robecchi e il suo thriller “Torto marcio”, ultimo dell’apprezzata serie delle avventure di Carlo Monterossi. Alle 11.30 riprenderanno, poi, nel cortile del Palazzo della Pieve, i dibattiti di Abitare il romanzo - spazio in cui i lettori partecipano a riflessioni sulla letteratura - quando Gaia Manzini e Francesca Capossele si confronteranno sulla voce del romanzo; nell’ultimo appuntamento dei salotti “a cielo aperto”, alle 18, il tema del romanzo ipercontemporaneo sarà argomento di discussione tra Giuliana Altamura e Fabrizio Patriarca. Alle 12, nel cortile di Levante, Raul Montanari presenterà il suo ultimo romanzo, “Sempre più vicino”. Alle 15.30, invece, presso la tenda di piazzale Re Astolfo, Massimo Gramellini rifletterà sull’Europa, sui suoi limiti e imperfezioni, a 60 anni dalla firma dei Trattati di Roma e a un anno dalla Brexit. Indicata come probabile vincitrice del Premio Strega, Teresa Ciabatti incontrerà il pubblico alle 17 nel cortile di Levante della biblioteca Loria, per discutere de “La più amata”, suo ultimo romanzo in cui alla ricostruzione delle proprie vicende familiari si interseca un pezzo della storia d’Italia. Nel frattempo in piazza Martiri, dalle 17 alle 19, torneranno le “Cartoline dal mondo”, viaggio in musica dai paesi d’Emilia alle grandi metropoli. Alle 18.30 il pubblico potrà poi volare a New York con Federico Rampini che, nella tenda di piazzale Re Astolfo, analizzerà la città specchio dell’Occidente e delle sue contraddizioni. Alle 19, saranno le atmosfere de Il nome della rosa di Umberto Eco ad animare il pronao del Teatro comunale, con il reading di Tommaso Ragno. Infine, alle 21, al PAC di Novi di Modena, la Festa del Racconto si concluderà con Andrea Vitali e il suo ultimo romanzo, “A cantare fu il cane”. Non mancheranno gli appuntamenti per i giovani lettori: la colazione a Carpi sarà, infatti, all’insegna delle letture per l’estate, alle 10.30 nel cortile del Ninfeo, dove a gustose narrazioni per giovani affamati di storie seguirà una dolce colazione servita nel classico secchiello da spiaggia (su prenotazione). Alle 16, il Castello dei Ragazzi ospiterà le “Storie di città” mentre, alle 17, il cortile
del Ninfeo sarà lo spazio del laboratorio “Spazio ti disegno”. Infine dalle 19 alle 21, “Chi lo sa, chi non lo sa, caccia al tesoro di Alì Babà”, percorso-gioco alla ricerca dei personaggi di Emanuele Luzzati nascosti nel Castello dei Ragazzi, con sorpresa finale.
Valeria Cammarota

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik