Quotidiani locali

Le tavole di Masi, lo sguardo di Carrer

Tre mostre e incontri con le scuole. Il nuovo progetto fotografico di Aldo Soligno

Tre le mostre che arricchiscono le proposte legate al festival Passa La Parola 2017. La prima ad aprire i battenti, il 19 settembre, è “Rare Lives”, un viaggio fotografico nella quotidianità di chi soffre a causa di una patologia rara realizzato dal fotografo modenese Aldo Soligno. Si può visitare dal martedì alla domenica, fino al primo ottobre, al Fusorari Cibi & Viaggi di Piazzale Torti, angolo via Selmi, a Modena. La scuola secondaria di primo grado “Mattarella” accoglie invece, dal 20 settembre al 14 ottobre, le tavole di Simone Massi tratte dall’albo illustrato “Il Maestro”, di Fabrizio Silei (Orecchio Acerbo), mentre alla biblioteca Delfini, dal 22 settembre al 14 ottobre, si trovano i “Frammenti di sguardo” di Chiara Carrer, legate all’albo illustrato “Lo Sguardo Fragile” di Luigi Dal Cin e Chiara Carrer (Lapis Edizioni).

Corsia preferenziale, infine, per oltre 3700 studenti delle scuole di Modena e provincia (primarie e secondarie di primo e secondo grado) che hanno la possibilità di incontrare gli autori durante speciali mattinate nei quattro comuni che ospitano il festival. Antonio Ferrara e Fabrizio Silei a Formigine, sabato 16 e lunedì 18 settembre. A Modena invece Christian Cornia e Sandro
Natalini giovedì 21 settembre, Fabio Geda, Nadia Terranova e Guido Sgardoli venerdì 22 e Rotraut Susanne Berner sabato 23. Gaia Guasti è a Spilamberto il 30 settembre mentre Davide Morosinotto e Bernard Friot sono a Castelvetro il 29 e 30 settembre e il 2 ottobre. (m.t.)



TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon