Quotidiani locali

teatro delle passioni e sala truffaut 

A Modena si assegna il “Reiter”. Omaggio alla Vukotic

Riconoscere e promuovere la migliore attrice del panorama teatrale italiano nella fase iniziale della sua carriera: è questo lo scopo che si prefigge oggi il Premio Virginia Reiter

MODENA. Riconoscere e promuovere la migliore attrice del panorama teatrale italiano nella fase iniziale della sua carriera: è questo lo scopo che si prefigge il Premio Virginia Reiter, che oggi giunge alla sua XIII edizione. A selezionare chi ha saputo distinguersi nel corso dell’ultima stagione teatrale è stata una giuria di esperti. Grande attesa per il nome della vincitrice: a contendersi la palma saranno Petra Valentini, Roberta Caronìa e il cast di giovani attrici del progetto “Santa Estasi”, diretto da Antonio Latella. L’appuntamento, a ingresso libero, è per oggi al Teatro delle Passioni dalle 21. È confermato il coinvolgimento del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma attraverso la realizzazione di video tributo a Virginia Reiter e Giuseppe Bertolucci.

Nel corso della serata avranno infatti luogo anche le cerimonie di premiazione della quinta edizione del Premio Giuseppe Bertolucci e assegnato dal padrino Lino Guanciale a un talento scelto tra le migliori attrici straniere delle giovani generazioni - e del Premio Virginia Reiter alla Carriera a Milena Vokotic. Oggi il Festival le rende omaggio, dalle 16.30, alla Sala Truffaut, con il film “Il fantasma della libertà” di Luis Buñuel, con una presentazione a cura di Maurizio Porro, giornalista già membro della Giuria del Premio Reiter e Alberto Morsiani e la partecipazione di Milena Vukotic stessa. Il quinto Premio Bertolucci verrà invece assegnato a un talento scelto tra le migliori attrici del panorama teatrale e cinematografico internazionale

nella fase iniziale della loro carriera. A contendersi la palma saranno le attrici Hayley Squires, Florence Pugh e le tre protagoniste del film israeliano tradotto in Italia come “Libere, disobbedienti, innamorate”, ovvero Mouna Hawa, Sana Jammalieh e Shaden Kanboura.
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista