Quotidiani locali

Cortei, musica e balli per la festa secolare a Benedello di Pavullo

Sarà decisamente speciale l'Antico Carnevale di Benedello che andrà in scena domenica nel borgo pavullese mantenendo inalterata una lunga e gloriosa tradizione che risale almeno al 1789 (ma...

PAVULLO. Sarà decisamente speciale l'Antico Carnevale di Benedello che andrà in scena domenica nel borgo pavullese mantenendo inalterata una lunga e gloriosa tradizione che risale almeno al 1789 (ma secondo alcuni documenti fino al '600). Quest'anno infatti ci sarà una sorta di gemellaggio che porterà su per i festeggiamenti la Compagnia Tradizioni Teatine dell'Abruzzo, che proporrà il suggestivo spettacolo di quelle zone, unendosi al gruppo locale (40 persone dai 5 ai 60 anni). Che poi il 13, per martedì grasso, ricambierà andando in trasferta giù a Pescara per prendere parte, quale unica rappresentanza emiliana, alla grande festa assieme ai due gruppi di Torrevecchia Teatina e Perano (Chieti), uniti da tradizione secolare.

Ma intanto riflettori puntati su domenica: alle 10 il ritrovo presso la canonica, e poi via in sfilata verso la piazza con i lacchè e l'allegra combriccola capitanata dal Vecchio e dalla Vecchia, che inizieranno con le loro intemperanze (poi destinate a esemplare punizione l'11 marzo con il “rogo della Vecchia”) sotto lo sguardo severo del Dottore (Giampaolo Cantergiani). Ovviamente tutto a suon di musica e balli. Alle 11.15 la messa, seguita dal gran pranzo in canonica. Al pomeriggio il momento clou: alle 14.30 la partenza del corteo (con tanto di carro con suonatori) per la località “Spinzola” (a circa un chilometro) e poi rientro in piazza con il gran finale che vedrà l'esibizione degli ospiti con il loro particolarissimo costume (super cappello con canne di bambù). Lungo il cammino, abbondanza di vino, dolci tradizionali, frappe e gnocco per tutti.

«Siamo particolarmente orgogliosi della collaborazione avviata quest'anno con i gruppi abruzzesi - sottolinea Cantergiani - uniti a noi dalla storia secolare di festeggiamenti popolari estremamente sentiti dai territori, con diversi parallelismi: noi bruciamo la Vecchia e loro

il Re Carnevale. Sarà bellissimo averli qui e poi poter andare giù a portare il nostro show nella cerimonia solenne che hanno preparato per martedì, con la collaborazione della Provincia di Pescara. Ci faremo onore, ma intanto appuntamento a Benedello per una gran giornata».
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori