Quotidiani locali

Darwin Day: conferenze e laboratori al Museo di Modena

Con un intenso programma di iniziative e l’apertura straordinaria del Museo di Zoologia e Anatomia Comparata (nella foto), l’Università di Modena e Reggio Emilia ricorda la nascita di Charles Darwin....

MODENA. Con un intenso programma di iniziative e l’apertura straordinaria del Museo di Zoologia e Anatomia Comparata (nella foto), l’Università di Modena e Reggio Emilia ricorda la nascita di Charles Darwin. Le iniziative si svolgeranno nel pomeriggio di domenica prossima a Modena con una serie di proposte che comprendono conferenze sull’evoluzione rivolte ad adulti e adolescenti oltre a laboratori didattici per i bambini. Anche l’ateneo modenese partecipa infatti con proprio programma di incontri al Darwin Day, la giornata internazionale che viene organizzata per ricordare la nascita dello scienziato a naturalista inglese il 12 febbraio 1809.

Il programma delle iniziative prevede nella giornata domenicale di dopodomani dalle 15 alle 19 una apertura straordinaria del Museo di Zoologia e Anatomia Comparata presso il Palazzo del Rettorato in via Università a Modena: verranno proposti interessanti eventi che approfondiranno il tema della evoluzione.

Due conferenze, introdotte dalla direttrice del Polo Museale prof. Elena Corradini, insieme con la prof. Stefania Benvenuti, presidente della Società Naturalisti e Matematici di Modena, saranno effettuate dalla prof. Maresa Bertolo del Politecnico di Milano e dal dott. Andrea Cau dell’Università di Bologna.

Maresa Bertolo parlerà di gioco e giocare, componenti elementari della nostra vita, con specifica attenzione ai giochi che parlano dell'evoluzione, per spiegarla, capirla, simularla, raccontando i casi più interessanti. Andrea Cau si occuperà di sguardi umani e occhi tecnologici sui dinosauri mostrando, attraverso l’osservazione di eccezionali fossili di dinosauro, come l'occhio nudo abbia sempre bisogno di supporti per l'osservazione.

Nel corso di tutto il pomeriggio verranno effettuati numerosi laboratori per ragazzi, uno sui perfetti adattamenti pianta-insetto in cui si spiegherà l’evoluzione dell’apparato boccale degli insetti: dalla predazione all’impollinazione come esempio di coevoluzione tra piante ed animali, a cura del dott. Andrea Gambarelli; un altro si occuperà della vita in una manciata di terra, a cura di Tiziana Altiero, mostrando come appena sotto i nostri piedi, nascosti al nostro sguardo, vivano innumerevoli piccoli animali che rendono un grande servizio alla vita. Un terzo laboratorio, a cura del dott. Paolo Serventi, racconterà come l’uomo scopre l’industria litica producendo svariati oggetti a partire da ciottoli intenzionalmente modificati, che vengono utilizzati per definire i vari periodi che hanno scandito la Preistoria. Un altro laboratorio, coordinato dalla dott.ssa Milena Bertacchini si occuperà di sapori di sale con assaggi di sale per conoscere meglio questo minerale e i suoi diversi aspetti e sapori; un quinto laboratorio guiderà i giovani a giocare con l'evoluzione, con giochi da tavolo per comprendere i meccanismi dell’evoluzione. Nel corso di tutto il pomeriggio verrà

proiettato il CD multimediale “Darwin, Modena e 200 anni di evoluzione”, realizzato in occasione del bicentenario della nascita di Darwin e dei 150 anni della pubblicazione dell’opera “The Origin of Species” (1859) A cura della Società dei Naturalisti e Matematici di Modena.
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon