Quotidiani locali

Maneskin superstar mattatori sul palco Fan in delirio al Vox

Una bomba, un botto. È questo il concerto dei Maneskin in un Vox strapieno. Tanta adrenalina che si sente tra il pubblico. Un pubblico giovanissimo ma anche no, con una piccola fetta di adulti (al...

 

NONANTOLA. Una bomba, un botto. È questo il concerto dei Maneskin in un Vox strapieno. Tanta adrenalina che si sente tra il pubblico. Un pubblico giovanissimo ma anche no, con una piccola fetta di adulti (al netto dei genitori accompagnatori). Quelli che hanno probabilmente ritrovato in loro qualcosa di fresco che mancava da un po’ sulla scena italiana e da sempre nei talent musicali. I più giovani, invece, sono per lo più ragazze vestite con pellicciotti colorati, jeans strappati e top colorati.



Sul palco Damiano, Victoria, Er Cobra e Ethan, molto stilosi, molto alternativi. Quando Damiano entra è il delirio (camicia rigorosamente aperta e jeans neri fascianti): salta, si dimena, ammicca, fa la pole dance (e le fans gli lanciano reggiseni). Gli altri della band intorno a lui ballano, cantano con il pubblico, si divertono davvero, con un stile molto rock. Una attitudine che si ritrovava nelle grandi star del passato e che in questi ultimi anni era andata un po’ fuori moda.



Oltre ai due inediti “Chosen” e “Recovery” spazio alle cover che li hanno resi famosi ad X-Factor come ad esempio “Let’s Get Started”, “Take me out”, “Somebody told me”, “Un temporale” e ancora il grande classico degli Stones ‘Gimme Shelter oppure ‘Alors on dance’ e ‘Vengo dalla luna’.

La loro abilità sta nel presentare pezzi di altri sempre riarrangiati comunque in modo originale molto personalizzato, per dare alle canzoni una veste nuova. Anche se un disco completo manca, nessuno sembra accorgersene perché forse è anche il ‘modo’ che hanno che è vincente. Poi senz’altro il traino è Damiano, con un carisma incredibile, nonostante la sua giovane età. Quello che li rende così famosi tra i giovanissimi è la loro capacità di non essere classificabili facilmente, sia per il genere musicale che propongono, sia per il look e per come si presentano. E il loro messaggio ai fans arriva diretto: “Noi siamo quello che siamo e ce ne freghiamo delle etichette”.


 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro