Quotidiani locali

Modena, omaggio all’Olanda. Quattro autori protagonisti a Buk

Circa 100 editori per Buk Festival in piazza XX Settembre, dove sarà un'apposita tensostruttura ad accoglierli il 24 e il 25 marzo. La manifestazione, diretta da Francesco Zarzana, trova...

MODENA. Circa 100 editori per Buk Festival in piazza XX Settembre, dove sarà un'apposita tensostruttura ad accoglierli il 24 e il 25 marzo. La manifestazione, diretta da Francesco Zarzana, trova posto, quest'anno, dopo le 10 precedenti edizioni al Foro Boario, nel centro della città. Qui sono disponibili altre sedi (la Galleria Europa in piazza Grande, la sala del Consorzio Creativo, la libreria Ubik, gli spazi di piazza Mazzini e largo San Giorgio) per ospitare iniziative collaterali, come gli incontri con gli autori.

È l'omaggio ai Paesi Bassi a caratterizzare il festival 2018 che ospita quattro olandesi (Ilja Leonard Pfeijffer, Aimée de Jongh, Mark Janssen e Suzanne Diederen), ritenuti protagonisti nel campo della poesia, del fumetto, dell'illustrazione e della letteratura, che saranno di scena, il 24 marzo alle 18 al Consorzio Creativo, in via dello Zono. Un'occasione per conoscere ed apprezzare Ilja Leonard Pfeijffer, figura di spicco come poeta e romanziere che dal 2008 vive e opera a Genova. È autore di “Cronaca di un viaggio in bicicletta dai Paesi Bassi all'Italia”, 2009. Con la raccolta “L'uomo quadrato” si è aggiudicato, nel 1999, il Premio di poesia C. Buddingh. Da considerare anche la sua buona cultura, fondata sulla conoscenza del greco. Si è interessato della poesia di Pindaro e ha pubblicato una storia della letteratura classica. La sua conoscenza va da Pound a Orazio, da Sofocle ai personaggi di fumetti.



Non di meno è la presenza dell'artista e fumettista di Rotterdam, Aimée de Jongh, che lega il suo nome ai comics e alle graphic novels. Particolare il suo stile che contamina i manga e la scuola franco-belga. Tanta strada ha percorso dal 2004, tanto da ottenere un fumetto giornaliero sul giornale nazionale “Sippers” 2012-2017. Un suo cortometraggio animato è stato proiettato nei maggiori cinema. Raggiunge notorietà internazionale con la fortunata graphic novel “De terugkeer van de Wespedief” (Il ritorno della poiana-poiana) e con una serie di cartoni animati per la televisione. Nomi di prestigio sono pure gli illustratori Mark Janssen e Suzanne Diederen, di cui è nota in Italia la favola “Niente di speciale”, delle edizioni il Castello.

Le loro storie di avventure trovano nei più piccoli un alto indice di gradimento per il mondo colorato, con orsetti e scoiattolini. Olandese è pure la formazione musicale “Sakurita Ensemble” del Conservatorio Reale dell'Aia, che impiega strumenti antichi e si distingue per il repertorio di Trio Sonate tra Seicento e Settecento. Il loro concerto è in programma, il 25 marzo alle 16, al Teatro San Carlo. Forte l'impegno dell'Associazione culturale Progettarte che ha organizzato l'evento, con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Bper Banca, Aurum Julii, e con il patrocinio del Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei Beni culturali, Alda Europe, Regione Emilia Romagna, Comune, Club per l'Unesco e Modenamoremio.


 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro