Quotidiani locali

 

I Ministri infiammano la platea del Vox

NONANTOLA. “I Ministri” incendiamo il Vox Club in una serata all’insegna del grande rock. Venerdì la band milanese, formatasi in un liceo del capoluogo lombardo nel 2003, è tornata a calcare la scena...

Nonantola, applausi per I Ministri al Vox “I Ministri” incendiamo il Vox Club in una serata all’insegna del grande rock. Venerdì la band milanese, formatasi in un liceo del capoluogo lombardo nel 2003, è tornata a calcare la scena modenese esibendosi live nello storico locale di Nonantola, occasione perfetta per presentare il nuovo album “Fidatevi”. Video di Gino Esposito

NONANTOLA. “I Ministri” incendiamo il Vox Club in una serata all’insegna del grande rock. Venerdì la band milanese, formatasi in un liceo del capoluogo lombardo nel 2003, è tornata a calcare la scena modenese esibendosi live nello storico locale di Nonantola, occasione perfetta per presentare il nuovo album “Fidatevi”. Un concerto di un’ora e quarantacinque minuti potente, grintoso e carico di adrenalina. Il Vox, strapieno, ha risposto alla carica dei Ministri saltando e ballando fino all’ultima nota dell’ultima canzone.

Da sempre la band milanese ha fondato il suo successo su un rapporto strettissimo con i propri fans, che li seguono in giro per tutta l’Italia. Anche venerdì questa atmosfera magica si è respirata all’interno del locale, con il cantante “Divi”, al secolo Davide Autelitano, che in due occasioni si è lanciato tra la folla e si è fatto trascinare in giro per il Vox sostenuto dalle mani del pubblico, ovviamente continuando a stringere tra le mani il microfono ed a cantare.

leggi anche:

I Ministri si sono esibiti con la nuova formazione a cinque componenti per i live, con l’aggiunta di Anthony (chitarrista e tastiere) e Marco (chitarrista), oltre agli storici e Federico (paroliere e chitarrista) e Michele (batterista). Il concerto si è aperto con “Spettri”, una delle canzoni del nuovo album, ed è poi proseguito con un’alternanza tra nuovi brani (“Tra le vite degli altri”, “Fidatevi”) e pezzi che hanno fatto la storia della band, come “Comunque”, “Noi fuori” e “Abituarsi la fine”, quest’ultima sempre cantata a chiusura di ogni concerto per salutare il pubblico. Dopo la performance i musicisti dei Ministri si sono fermati a firmare autografi e scattare foto con i propri fedelissimi fans. Adesso la band proseguirà il tour con la data di Firenze, per poi dirigersi verso sud per i concerti di Molfetta e Napoli.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori