Quotidiani locali

Modena, festa della musica: sarà una "maratona", 173 artisti in centro

Ancora una volta la città aderisce alla Festa della Musica di giovedì prossimo, 21 giugno, che segna l'inizio dell'estate. Coordinata dal Centro Musica del Comune, la manifestazione 2018 prende...

MODENA. Ancora una volta Modena aderisce alla Festa della Musica di giovedì prossimo, 21 giugno, che segna l'inizio dell'estate. Coordinata dal Centro Musica del Comune, la manifestazione 2018 prende il via alle 18 in tutto il centro, da piazza Roma a piazzale Torti, dai Giardini Ducali fino a piazza Pomposa, largo Sant'Eufemia e molti altri punti.

La Festa 2018 è stata presentata ieri in Municipio dagli assessori Irene Guadagnini (Politiche giovanili) e Gianpietro Cavazza (Cultura) con Francesca Garagnani del Centro Musica. «La Festa della Musica riempie le vie e le piazze della città – ha detto Cavazza – È anche un modo per metterla in sicurezza. Da sempre cerchiamo di formare il pubblico che sa apprezzare gli eventi culturali». L'assessora Irene Guadagnini ha invece sottolineato che «grazie al Centro Musica si cerca di coinvolgere sempre di più i giovani musicisti».


È toccato a Francesca Garagnani illustrare il programma. «Sono coinvolti 173 artisti per 34 esibizioni – ha specificato – Ogni anno mobilitiamo un numero consistente di giovani musicisti».

Il programma. In piazza XX Settembre alle 19.30 la musica dell'Ensemble giovanile Casual Band, poi, alle 21.15, il swing della Big Band Castello con “Classics My Favorite Things”, a cura di Modenamoremio. Alle 20.30 la marching band “Modena in Motion” attraversa suonando Piazza Grande, via Emilia, via Taglio fino ai Giardini. Dalle 20, il Teatro Comunale Luciano Pavarotti ospita “Dolceamaro”, spettacolo finale del Corso di alta formazione per cantanti lirici di Mirella Freni. Spazio al jazz invece al chiostro di Palazzo Santa Margherita, che dalle 21 ospita “Zenophilia”, con Zeno De Rossi (batteria), Piero Bittolo Bon (sax) e Filippo Vignato (trombone), a cura di Muse - Arts & Jam. Jazz anche a Modena Centrale in via Nicolò dell'Abate a cura degli Amici del Jazz nel Modena Jazz Festival: ospite Dario Cecchini dei Funk Off, con un laboratorio alle 14.30 e un concerto “Funk and Black Music Jam Session” in cui conduce gli artisti nell'improvvisazione collettiva.

La cornice verde dei Giardini Ducali ospita la tre giorni del festival “Giardinner”, a cura dell’associazione La Piattaforma con Centro Musica – progetto Sonda. Giovedì alle 22 sale sul palco il rapper Ghemon, mentre durante la giornata si esibiscono gli artisti selezionati da Sonda. Suoneranno ai Giardini alle 20 i Vampa (set acustico), alle 20.45 Ludwig Mirak e alle 21.15 Barone Lamberto.

“Giardinner” prosegue venerdì 22 e sabato 23 con i concerti di Cimini e Yombe, in apertura le band di Sonda Jack Anselmi, Stereo Gazette, Edo Elia, Riccardo Mazzy Masetti, Le Sfere, Moriel. Torna anche quest'anno lo spettacolo di sonorizzazioni dal vivo di film frutto di “Soundtracks - Musica da film” a cura di Centro Musica – progetto Sonda, direzione artistica di Corrado Nuccini dei Giardini di Mirò.

L’appuntamento (dalle 21.30) è al Supercinema Estivo di via Sigonio con “L'uomo meccanico e altri fantafilm”, una serata interamente dedicata alla fantascienza all'epoca del cinema muto: sul palco cinque giovani artisti provenienti da tutta la regione. Il siciliano bolognese d’adozione Lillo Morreale sonorizzerà un estratto da “Metropolis” (1927) di Fritz Lang; la band modenese Babel Fish sarà alle prese con una porzione di un altro classico del regista austriaco, “Una donna sulla luna” (1929); Beffect, nome d'arte dietro cui si cela il modenese Enrico Bartoli, suonerà su “Viaggio sulla luna” (1096) di George Méliès, uno dei padri indiscussi della cinematografia; infine, la band bolognese Earthset con il ravennate Luca Maria Baldini metterà in musica la versione integrale de “L'uomo meccanico” (1921) di André Deed, tra i primissimi film di fantascienza prodotti in Italia. Completano il programma i concerti allestiti e promossi dagli esercenti del Centro Storico.

Nicola Calicchio
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro