Quotidiani locali

La lotta tra uomo e fuoco è danza con Ziya Azazi stasera ai Giardini d’Estate di Modena

MODENA. È uno spettacolo giocato tra la profondità della riflessione che innesca e la grande magia estetica che mette in scena, quello che oggi, alle 21, apre la rassegna Giardini d’Estate a cura di...

MODENA. È uno spettacolo giocato tra la profondità della riflessione che innesca e la grande magia estetica che mette in scena, quello che oggi, alle 21, apre la rassegna Giardini d’Estate a cura di Studio’s.

È “Ember. Trapped in Fire – Prometheus Fight” di Ziya Azazi, ad aprire la rassegna ai Giardini Ducali di corso Canalgrande, a Modena, che rientra nell’ambito del più vasto programma dell’Estate modenese.

Ziya Azazi è nato nel 1969 ad Antiochia in Turchia, nel 1986 si è spostato a Istanbul dove si è laureato in ingegneria. Negli anni dell’Università inizia a studiare danza e dal 1990 al 1994 lavora con il Teatro di Stato di Istanbul dove crea le sue prime coreografie, preludio a una carriera ricca di successi internazionali. Ember è un viaggio ancestrale nell’eterna lotta tra uomo e fuoco. Partendo dal mito di Prometeo che rubò il fuoco agli dei per donarlo agli uomini, Ziya Azazi sviluppa un lavoro basato sulla ripetizione dei gesti e sul movimento di rotazione tipico della

danza sufi, attraverso cui l’artista affronta alcuni temi a lui cari – l’istinto distruttivo insito nell’essere umano, il dolore nella presa d’atto della mortalità, la fine inevitabile di tutto - nel ciclo continuo della vita. Da ricordare che tutti gli appuntamenti sono gratuiti. —

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro