Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Dieci giovani fotografi uniti per ritrarre l’anima di Soliera

Terra project. La Fondazione Campori promuove sette giorni di rocerca sul campo sulle orme di Zavattini

SOLIERA

Si ispira al celebre esperimento di indagine storico-culturale che Cesare Zavattini promosse con il fotografo Paul Strand e che diede vita, nel 1952, al progetto “Un Paese”, dedicato a Luzzara. A distanza di quasi 70 anni, anche Soliera si propone di “farsi il ritratto”, ospitando fotografi under 35 per una residenza di una settimana di scatti, sotto la guida del collettivo TerraProject.

Nelle scorse settimane sono giunte alla Fondazione Campori diverse decine di domande, da tutta Ital ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SOLIERA

Si ispira al celebre esperimento di indagine storico-culturale che Cesare Zavattini promosse con il fotografo Paul Strand e che diede vita, nel 1952, al progetto “Un Paese”, dedicato a Luzzara. A distanza di quasi 70 anni, anche Soliera si propone di “farsi il ritratto”, ospitando fotografi under 35 per una residenza di una settimana di scatti, sotto la guida del collettivo TerraProject.

Nelle scorse settimane sono giunte alla Fondazione Campori diverse decine di domande, da tutta Italia. La commissione di valutazione, composta dall’architetto Sandra Losi del Centro Studi Storici Soliersi, Enrico Contini per la Fondazione CR Carpi e Simone Donati per TerraProject, ha selezionato 10 fotografi, più 5 come riserve, nel caso qualcuno dei selezionati sia impegnato altrove o declini l’invito.

La partecipazione alla residenza è gratuita, vitto e alloggio sono a carico dell’organizzazione. Questi i fotografi selezionati: Cosimo Calabrese, Alessandra Carosi, Umberto Coa, Nicola Dipierro, Karim El Maktafi, Simone Mizzotti, Mattia Panunzio e Luana Rigolli. Più Samantha Azzani e Irene Tondelli, due candidati residenti e/o domiciliati nei comuni limitrofi a Soliera, che non hanno richiesto ospitalità per la residenza.

Dal 23 al 30 settembre 2018 i partecipanti saranno seguiti da due fotografi del collettivo TerraProject. Soliera costituirà la base operativa della residenza, sia per l’alloggio che per gli incontri teorici e di revisione del materiale raccolto, mentre l’esplorazione fotografica si estenderà anche al territorio circostante. I fotografi del collettivo condivideranno con i partecipanti la loro esperienza di narrazione collettiva, descrivendo il processo di identificazione di un tema, della stesura della proposta e dello storyboard, della definizione di un linguaggio attinente, della realizzazione anche a più mani, della selezione del materiale raccolto e dei possibili output. Nei giorni della residenza, i partecipanti potranno incontrare i rappresentanti di istituzioni, associazioni, realtà produttive, sociali e culturali del territorio. Saranno inoltre messi in contatto con i partecipanti ai laboratori di scrittura autobiografica della Natalia Ginzburg per condividere esperienze e testimonianze e promuovere nuove attività di scrittura creativa. Ciascun partecipante dovrà provvedere a portare con sé l’attrezzatura. —