Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ottavia Piccolo aprirà la stagione dell’Auditorium di Maranello

Primo appuntamento con “Occident Express” In cartellone aanche spettacoli per i più piccoli

MARANELLO. Al via la nuova stagione teatrale all’Auditorium Ferrari di Maranello, che quest’anno sarà gestita da Ater – Associazione teatrale Emilia Romagna; un calendario ricco di proposte di qualità rivolte a tutta la comunità. Fino al 10 aprile saranno sette gli spettacoli tra prosa, musica e danza che verranno offerti alla cittadinanza, oltre a quattro proposte adatte ai più piccoli: «Il nostro obiettivo – spiega il sindaco Morini - è proporre degli eventi di cultura e creare le condizio ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MARANELLO. Al via la nuova stagione teatrale all’Auditorium Ferrari di Maranello, che quest’anno sarà gestita da Ater – Associazione teatrale Emilia Romagna; un calendario ricco di proposte di qualità rivolte a tutta la comunità. Fino al 10 aprile saranno sette gli spettacoli tra prosa, musica e danza che verranno offerti alla cittadinanza, oltre a quattro proposte adatte ai più piccoli: «Il nostro obiettivo – spiega il sindaco Morini - è proporre degli eventi di cultura e creare le condizioni perché i cittadini possano uscire dalle loro case per recarsi in luoghi dove potersi divertire ma anche riflettere.»

Si inizia il 13 novembre con “Occident Express” con Ottavia Piccolo e l’Orchestra Multietnica di Arezzo, poi 29 novembre “Alice è una di noi”, una rilettura di “Alice nel paese delle meraviglie” della compagnia Exit con Samanta Sonsini. Il 20 dicembre, periodo natalizio, “Angels, blues & swinging Christmas”, serata dedicata alla musica con la voce di Sarah Jane Morris e il pianoforte di Ian Shaw.

Il 2019 si apre il 10 gennaio con un grande classico, “La signora delle camelie”, riproposizione del capolavoro della letteratura francese dell’Ottocento, con Marianella Bargilli, Ruben Rigillo, Silvia Siravo e Carlo Greco. Il 21 febbraio entra in scena la danza con “Carmen + Bolero” della MM Contemporary Dance Company. La primavera inizia con “Tempi nuovi” il 21 marzo, per la regia di Cristina Comencini, con Ennio Fantastichini e Iaia Forte: un testo che racconta lo sconvolgimento comico di una famiglia travolta dai cambiamenti veloci e straordinari della nostra epoca. La stagione si chiude il 10 aprile con “Il costruttore Solness” tratto da Henrik Ibsen, con Umberto Orsini e Lucia Lava.

Una stagione ricca di nomi importanti, che avrà anche un prezzo contenuto per gli spettatori: l’abbonamento costerà 72 euro (ridotto 55), con la possibilità di avere una formula flessibile acquistando un carnet per 3 spettacoli (intero 45 euro, ridotto 27).

In programma anche 4 spettacoli per bambini dai 3 ai 12 anni: si inizia l’8 dicembre con “La lampada di Aladino”, 19 gennaio “Diario di un brutto anatroccolo”, che coniuga teatro e danza, poi, il 9 febbraio “Cappuccetto rosso”. Si chiude con uno spettacolo divertente e poetico “La casa di Tàbua” in scena il 2 marzo. Il programma completo sarà presentato ai cittadini il 12 settembre, mentre la campagna abbonamenti aprirà il 17 settembre.

STEFANIA PISCITELLO.