Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

A teatro nelle case Torna la rassegna delle Ariette sul tema “Odissee”

Fino al 14 ottobre nella zona di Valsamoggia Residenze, spettacoli, laboratori e proiezioni

Residenze creative, spettacoli, incontri, laboratori e proiezioni compongono il festival “A teatro nelle case” che, iniziato ieri sera, nella zona di Valsamoggia si protrarrà fino al 14 ottobre, disseminato in vari luoghi, dal Teatro delle Ariette alla Libreria CartaBianca o alle case di privati cittadini. Realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Valsamoggia ed in collaborazione con la Fondazione Rocca dei Bentivoglio e la Libreria CartaBianca, giunto alla ven ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Residenze creative, spettacoli, incontri, laboratori e proiezioni compongono il festival “A teatro nelle case” che, iniziato ieri sera, nella zona di Valsamoggia si protrarrà fino al 14 ottobre, disseminato in vari luoghi, dal Teatro delle Ariette alla Libreria CartaBianca o alle case di privati cittadini. Realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Valsamoggia ed in collaborazione con la Fondazione Rocca dei Bentivoglio e la Libreria CartaBianca, giunto alla ventiduesima edizione l’ormai tradizionale appuntamento autunnale con il Teatro delle Ariette mantiene così la filosofia di fondo di non limitarsi a proporre una semplice rassegna di spettacoli, confermandosi come un progetto ben più articolato, fatto di relazioni, di incontri e confronti che «dettano il ritmo e i contenuti della nostra pratica teatrale produttiva e organizzativa», ama ripetere Stefano Pasquini, responsabile artistico, con Paola Berselli, della manifestazione. Pensato come un momento di riflessione comune sul nostro presente, questa nuova edizione, intitolata “Odissee”, accoglie come sempre artisti di origini differenti: italiani e stranieri, danzatori contemporanei e di hip-hop, rapper, attori, scrittori, poeti e videomaker guidati dal desiderio di essere e fare comunità. È il caso, ad esempio, del “Theatre de Chambre” di Christophe Piret, che oggi, alle 17,30, in Piazza Garibaldi a Bazzano, all’interno dell’edizione di INfestival 2018, presenta “Autour de Barbaresques” performance di danza e musica in cui il nord della Francia si mescola a riflessi più mediterranei. Su medesimi binari saranno gli appuntamenti calendarizzati presso il Teatro delle Ariette che in diversi momenti sapranno coinvolgere anche in prima persona un po’ tutti, attori, spettatori, aiutanti, cuochi, tecnici, giovani, adulti, anziani, bambini, mentre Il 16 settembre, alle ore 13 - con repliche il 13 ottobre alle 20.30 e il 14 ottobre alle 13 - il Teatro delle Ariette presenterà il suo ultimo spettacolo “Attorno a un tavolo. Piccoli fallimenti senza importanza”. Dal 29 settembre al 6 ottobre prenderà vita la sezione “Fatti e parole: arte e vita nel lavoro di Luigi Dadina e Laura Gambi” composta da spettacoli, incontri e laboratori incentrati sulla coppia di artisti che Berseli e Pasquini ritengono ‹‹un esempio concreto di come arte e vita, pensiero e pratica, fatti e parole siano una cosa sola, un’esperienza preziosa di come l’arte possa modificare la realtà››. Dopo un incontro ricco di ospiti a loro dedicato il pomeriggio del 29 settembre presso la Libreria CartaBianca, l’1 e 2 ottobre alle ore 20 al Teatro delle Ariette Luigi Dadina curerà il laboratorio teatrale “La narrazione autobiografica”, mentre il 5 e 6 ottobre alle ore 21 il Teatro delle Albe sarà ospite in case private (il 5 ottobre alla Fattoria delle Querce di Bazzano e il 6 ottobre alla Cantina Bonfiglio di Monteveglio) con “I fatti, l’aria infiammabile delle paludi”, una ballata blues per due sgabelli, un narratore, Luigi Dadina, e un bassista, Francesco Giampaoli. Dall’8 al 12 ottobre, infine, al Teatro delle Ariette Alessandro Berti sarà impegnato nella residenza creativa “Verso Black Dick”, nuovo lavoro che debutterà a fine ottobre a Bologna, al Gender Bender Festival. Il programma su www.teatrodelleariette.it. —