Alle Tattoo, primo record: un tatuaggio a 5569 metri

Avventura da Guinness dei Primati sull’Himalaya del poliedrico artista solierese L’obiettivo resta superare quota seimila. Bloccato Brumotti, il biker di Striscia

SOLIERA. Alessandro Bonacorsi, in arte Alle Tattoo, poliedrico e famoso tatuatore di Soliera ha battuto il suo primo record sul tetto del mondo, autotatuandosi a quota 5569 metri di altitudine. Alle - è noto - è in Nepal all’ombra dell’Everest, nella catena montuosa dell’Himalaya. L’obiettivo principale del 36enne modenese è di entrare nel Guiness dei Primati, eseguendo un tatuaggio alla quota più alta di sempre, 6mila metri.

Durante la prima fase del viaggio, Alle ha dato ampio spazio anche a iniziative sociali, portando materiale didattico alla scuola di Siadul che ospita 400 bambini.

Insieme a Bonacorsi ci sono altri alpinisti, tra i quali il capo spedizione Simone Moro. C’è anche Vittorio Brumotti volto noto di Striscia La Notizia e da tempo amico, oltre che cliente, di Alle Tattoo. Anche il biker di Canale 5 era pronto ad entrare nel Guinness World Record giungendo senza l’ausilio dell’ossigeno e con la sua bicicletta sulla cima dell’Island Peak (6189 metri e meta prefissata per l’arrivo della comitiva). L’impresa è stata però stoppata dalle autorità nepalesi che hanno proibito a Brumotti di presentarsi su due ruote al cospetto di un monte “sacro” come è l’Everest.

Nonostante il forfait dell’amico, Alle ha continuato la sua scalata verso i 6mila metri, ma a mettere i bastoni tra le ruote al tatuatore solierese e al resto della carovana ci ha pensato il clima avverso sulla vetta dell’Island Peak. Per questo l’esperto Simone Moro, che conosce le alte montagne nepalesi a menadito, ha saggiamente deciso di non rischiare la salita e di cambiare obiettivo, puntando tutto sulla cima del monte Pumori, a quota 6180 metri. Se Moro ha confidenza con le vette nepalesi, Alle è invece un “vecchio lupo” del mondo dei Guinness (sono diversi i suoi primati inclusi nel “leggendario” librone delle imprese impossibili) e così arrivato sul Chhukhung-Ri, a quota 5569 metri, si è tutelato con un primo record, auto-tatuandosi per 45 minuti e raggiungendo quindi il suo obiettivo.

Questo record, dedicato ai suoi compagni di viaggio e alle popolazioni nepalesi, è stato dunque centrato e così c’è pure un’altra firma, o meglio un altro tatuaggio di Bonacorsi sul libro dei Guinness.

Ma Alle vuol fare meglio, superare i 6mila metri. Una quota che la spedizione guidata da Moro dovrebbe raggiungere nel fine della settimana, forse domenica. E Alle potrà nuovamente esibirsi con un altro tatuaggio che, a questo punto, batterà il suo stesso record.

L’operazione dovrà ancora una volta essere assai veloce perché, per “disegnare”, Alle Tattoo sarà costretto a togliersi il guanto. E a 6180 metri il clima non deve proprio essere dei più miti….

La guida allo shopping del Gruppo Gedi