L’Anpi: «Riaprite l’armadio della vergogna»

Anche Pighi firma la petizione per chiedere che i documenti sulle stragi nazifasciste siano resi pubblici