Schianto in auto, 43enne è grave

San Possidonio. La donna si è cappottata ed è stata soccorsa dall’elicottero

SAN POSSIDONIO. Stava viaggiando, al volante della sua Renault Clio, verso Mirandola. Ad un tratto, intorno alle 9, R.C., 43enne di Carpi ha però perso il controllo del mezzo, finendo per cappottarsi nel fossato che costeggia via Castello. Alcuni passanti hanno lanciato l’allarme e in tempi rapidi si sono attivati i soccorsi. Sul posto, a pochi passi dalla chiesetta contro cui si schiantarono tragicamente tre anni fa due amici e dipendenti della Cpl Concordia, si sono portate l’ambulanza del 118 e una pattuglia della polizia municipale dell’Area Nord.

La donna è stata trattata a bordo strada, era cosciente, ma le sue condizioni sono apparse talmente critiche da richiedere l’intervento dell’elisoccorso per il trasferimento rapido all’ospedale di Baggiovara dove resta ricoverata in neurorianimazione.

Intanto gli agenti del presidio di San Possidonio, dopo aver gestito il traffico ed effettuato i rilievi per risalire alla dinamica dello schianto, hanno avviato le indagini. Spetterà loro capire cosa possa aver innescato la sbandata in una strada che rimane tra le più pericolose del territorio, fatta di curve e carreggiate strette e tortuose.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi