Pd e riforme, la rottura non serviva a nessuno

L'aula del Senato