Naufragio al largo della Tunisia, 17 persone disperse. Due giovani donne salvate

Stando a quanto riferito dall’Oim, l’organizzazione per le migrazioni delle Nazioni unite, la barca era partita due giorni fa da Zuwara

Mentre grazie al mare tornato calmo si svuota l’hotspot di Lampedusa e oltre mille migranti lasciano l’isola sulle navi quarantena e sui traghetti di linea, ci sono state nuove partenze dalla Libia e, almeno in un caso, si è verificato un mortale naufragio. Stando a quanto riferito dall’Oim, l’organizzazione per le migrazioni delle Nazioni unite, una barca partita due giorni fa da Zuwara si è ribaltata: 17 le persone che risultano disperse, due giovani donne sono state salvate.

Il naufragio, nonostante l’imbarcazione sia partita dalla Libia occidentale, è avvenuto al largo della Tunisia. Dall’altro lato della Libia, a Est di Tripoli, c’è apprensione per la sorte di un gommone partito da Al-Khoms su cui ci sono un centinaio di persone. Alarm Phone, il «centralino dei migranti», nella tarda mattinata ha ricevuto una richiesta di aiuto: «Imbarcano acqua e chiedono soccorso - ha twittato Alarm Phone prima di perdere i contatti con l’imbarcazione - dicono che cinque persone stanno morendo». La Ong ha detto di avere informato tutte le autorità dell’area e in serata si è appreso dall’Unhcr che la Guardia costiera libica è riuscita a raggiungere il gommone, riportando indietro 99 persone. «Speriamo che siano tutti sopravvissuti – ha twittato Alarm Phone – nonostante ci abbiano detto che 5 persone rischiavano la morte». I libici hanno riportato indietro anche una seconda imbarcazione con 52 migranti. L’Unhcr ha fatto sapere con un tweet che «il partner Irc, era sul posto per fornire assistenza medica a tutti i richiedenti asilo e ai migranti» e che «le autorità libiche hanno messo in stato di detenzione tutti i sopravvissuti».

Secondo l’Oim Libia, da inizio anno ed escludendo le eventuali vittime di oggi, si contano almeno 506 tra morti e dispersi nel Mediterraneo centrale: 157 i morti accertati, degli altri 349 non si sa nulla. In tutto il 2020 erano stati 978. La Guardia costiera libica ha riportato indietro, in questo scorcio di 2021, oltre settemila persone; erano state poco meno di 12mila in tutto lo scorso anno. da gennaio sono riusciti a raggiungere l’Italia 13.074 migranti, circa duemila solo domenica scorsa a Lampedusa.                                                                                                                                   

(fonte: La Stampa)